Treviso Creativity Week rilancia: «Pronti all'edizione 2019»

Tempo di bilanci per gli organizzatori della kermesse. Oltre millecinquecento persone presenti alle tavole rotonde, diecimila voti per eleggere la donna trevigiana dell’anno

Cinquanta relatori da tutto il Veneto con cinque premi assegnati a startup e imprenditrici, più di 1500 persone partecipanti ai vari eventi tra cui oltre 400 studenti a cui si aggiungono le migliaia di persone che hanno seguito la Tcw 2018 da tutta Italia tramite i social.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

È tempo di bilanci per gli organizzatori della Treviso Creativity Week 2018 ad una settimana dalla chiusura. I primi risultati peraltro ci sono già: Babylon, la start up che ha vinto il premio, ha già incontrato alcuni imprenditori per realizzare per primi in Italia e tra le prime a livello mondiale le serre sui tetti dei supermercati, una nuova forma di coabitazione green tra spazi commerciali e agricoli. Sul fronte donne sono sati quasi diecimila i voti arrivati per scegliere la vincitrice del Premio Donna dell’anno, segno di una forte attenzione per questo tema. «Siamo contenti perché con questa edizione siamo riusciti a far emergere la parte attiva del nostro territorio, i creativi, le imprese ed i giovani che si stanno impegnando per rilanciare il Veneto – dice Gianpaolo Pezzato animatore della Tcw 2018 – alla fine sono stati dieci giorni soprattutto di ascolto di tante storie, dall’imprenditore visionario che vuole salvare l’impresa locale al giovane sognatore che vuole cambiare il mondo, con contributi scientifici di livello grazie a Ca’ Foscari ed alla Fondazione Città della  Speranza. Ma il risultato più importante è che la Tcw 2018 ha contribuito a concretizzare diverse iniziative: le startup vincitrici del premio, infatti, hanno già ricevuto diverse richieste di collaborazione da imprese ed investitori per avviare i progetti, mentre grazie al Premio Donna Trevigiana dell’anno tra le finaliste sono già state avviate delle collaborazioni per continuare a tenere alta l’attenzione sui loro progetti». Per questo però è stato fondamentale il supporto del territorio, gli organizzatori ringraziano gli sponsor: Ascotrade spa, Marketing&Co, Carraro Spa Mercedes-Smart, Garmont e Volksbank sono le aziende che hanno creduto per prime all’iniziativa. «Da questa prima edizione della Tcw 2018 emerge chiaramente un Veneto ricco di risorse, di competenze e di giovani con ancora tanti sogni da realizzare - chiude Pezzato - Su queste certezze si sta già costruendo il cantiere della seconda edizione».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Camion con mucche e tori si rovescia, caos sulla bretella

  • Adriano Panatta sposa a 70 anni l'avvocato trevigiano Anna Bonamigo

  • Omicidio di Willy, l'autore del post razzista è uno studente trevigiano

  • Covid-19, in quarantena una classe del Leonardo da Vinci e una della materna di Cimadolmo

  • Truccavano gli esami di guida, autoscuola trevigiana nella bufera

  • Eletto "il Babbo più Bello d'Italia 2020", premiato anche un papà trevigiano

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento