Venerdì, 19 Luglio 2024
Attualità

Ha avuto tra i suoi allievi Alessandro Benetton, addio a padre Tarcisio

Si è spento a 91 anni a Modena: per tanti anni ha insegnato filosofia al collegio Pio X di Borgo Cavour. L'imprenditore trevigiano aveva citato il professore nella sua autobiografia

Quando lo scampanellio metallico si spegne, un brusio serpeggia in classe: sulla porta c'è un insegnante che nessuno ha mai visto. Forse è un supplente, penso. Ha la coppola in testa, i pantaloni col risvolto dei ciclisti che non vogliono sporcarli col grasso della catena, ma è di certo un prete visto che indossa quel colletto bianco e rigido sotto la camicia. «Sono don Tarcisio» dice sberrettandosi, poi si presenta come il professore di filosofia: perché, da quest'anno, studieremo anche la filosofia. Non appena si accomoda in cattedra, anziché attaccare con l'appello e con la spiegazione di cos'è la filosofia, don Tarcisio ci investe con una mitragliata di domande. Vuole sapere di noi, chi siamo, da dove veniamo, cosa ci piace, perché ci piace. «Grazie, ora tocca a me» dice alla fine e, come per ricambiare cortesemente lo slancio più o meno generoso con cui ci siamo raccontati, ci parla un po' di sé. Abita a Oderzo, a una trentina di chilometri da Treviso, e tutte le mattine viene a scuola in bicicletta. A me basta quest'informazione per dare a don Tarcisio una collocazione tutta sua nell'universo degli insegnanti. E ogni particolare aggiunto da don Tarcisio riesce a picconare, sgretolare, sbriciolare il muro che normalmente mi separa dagli insegnanti.

Questo estratto, presente nell'autobiografia di Alessandro Benetton (La Traiettoria edito da Mondadori) ) che ne è stato allievo, definisce bene chi era padre Tarcisio Pornaro, per tanti anni docente di filosofia al collegio Pio X di Treviso, scomparso lunedì scorso a Modena, all'età di 91 anni. Diverse generazioni di studenti trevigiani lo ricordano con affetto. Il funerale è stato celebrato nella mattinata di oggi, 8 novembre, alle 11 nella chiesa parrocchiale di Sant'Antonio di Padova in Cittadella. Negli ultimi anni della sua vita padre Tarcisio Pornaro è stato professore di storia e filosofia all'istituto Sacro Cuore di Modena per poi prestare servizio nella parrocchia di Cittadella. Il feretro sarà tumulato a Modena nella cappelletta dei Padri Giuseppini, che si trova a ridosso del porticato di cemento nella zona moderna del Cimitero. A seguito di una caduta la scorsa primavera aveva affrontato mesi difficili, culminati con il ricovero in Geriatria all'ospedale di Baggiovara, fino alla fine dei suoi giorni.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ha avuto tra i suoi allievi Alessandro Benetton, addio a padre Tarcisio
TrevisoToday è in caricamento