menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La Questura di Treviso durante la celebrazione

La Questura di Treviso durante la celebrazione

Festa della Polizia 2019 a Treviso, ecco tutte le onorificenza conferite

La celebrazione è avvenuta nella giornata di mercoledì all'Auditorium dell'Appiani, alla presenza del Questore Vito Montaruli e le principali autorità militari e civili della Marca

ENCOMIO SOLENNE

AL VICE QUESTORE AGGIUNTO DOTT. ALESSANDRO DE RUOSI

ALL’ASSISTENTE CAPO FABIO D’AMICO

ALL’ASSISTENTE CAPO CARLO BASSO

ENCOMIO

ALL’AGENTE SCELTO ANDREA CURCI

AL’AGENTE SCELTO GIULIO MONTAGNOLO

ALL’AGENTE SCELTO ALEX KUTSCHERA

“Evidenziando elevate doti professionali, acume investigativo e non comune determinazione operativa, mettevano in atto una complessa operazione di polizia giudiziaria che consentiva di sgominare un’organizzazione criminale, capillarizzata sul territorio veneto, dedita alla falsificazione degli esami teorici necessari al conseguimento della patente di guida italiana, mediante l’utilizzo di mezzi fraudolenti, in cambio di un lauto compenso in denaro.”

ENCOMIO

AL COMMISSARIO FLAVIANO IULIANO

AL SOVRINTENDENTE CAPO IVAN DA ROS

AL SOVRINTENDENTE MARCO CEOLIN

ALL’ASSISTENTE CAPO KARIN ZAMUNER

“In servizio presso la DIGOS, evidenziando spiccate capacità professionali, svolgevano un’attività di indagine che si concludeva con l’adozione di un provvedimento di espulsione, per motivi di sicurezza nazionale, nei confronti di un cittadino straniero.”

ENCOMIO

AL SOVRINTENDENTE CAPO GIORGIO SARTOR

AL SOVRINTENDENTE GIAN PIETRO BERTUOLA

ALL’ASSISTENTE CAPO CLAUDIO GUAGNINI

“Evidenziando notevoli capacità professionali ed intuito investigativo, effettuavano un’operazione di polizia giudiziaria con l’arresto di due individui non comunitari, resisi responsabili di ricettazione e di detenzione di sostanza stupefacente, nonché con il sequestro di un ingente quantitativo della stessa sostanza.”

ENCOMIO

ALL’ISPETTORE SUPERIORE PAOLO CREA

AL SOVRINTENDENTE MARCO CEOLIN

LODE

ALL’ISPETTORE SUPERIORE SERGIO DE BORTOLI

ALL’ASSISTENTE CAPO SARA CANCIAN

“Evidenziando notevole capacità professionale e determinazione operativa, svolgevano un servizio di ordine pubblico che si concludeva con l’arresto di tre soggetti e la proposta di DASPO nei confronti di diciotto individui, resisi responsabili del reato di rissa aggravata in occasione di una manifestazione sportiva.”

ENCOMIO

ALL’ASSISTENTE CAPO GENEROSO RUGGIERO

“Evidenziando spiccate capacità professionali e notevole intuito investigativo, espletava un’operazione di polizia giudiziaria che consentiva di disarticolare un’associazione per delinquere finalizzata al favoreggiamento dell’immigrazione clandestina.”

LODE

ALL’ISPETTORE SUPERIORE RENATO PICCOLO

AL SOVRINTENDENTE CAPO ANTONIO MARINO

ALL’ASSISTENTE CAPO COORDINATORE ALDO RASI

ALL’ASSISTENTE CAPO COORDINATORE ANNA CRISTINA  PICCINNO

ALL’ASSISTENTE CAPO COORDINATORE GILBERTO DA ROS

“Dando prova di capacità professionali, partecipavano ad una attività investigativa che consentiva di assicurare alla giustizia un cittadino straniero, autore di diverse rapine perpetrate ai danni di minorenni.”

LODE

AL SOVRINTENDENTE CAPO COORDINATORE FABIO DE COL

AL SOVRINTENDENTE CAPO MANUELA DAL MAS

AL SOVRINTENDENTE CAPO ELSA MOINO

AL SOVRINTENDENTE MAURO MAROTTO

ALL’ASSISTENTE CAPO COORDINATORE PIETRO MAGGI

“Mettevano in atto un’operazione di polizia giudiziaria che si concludeva con la disarticolazione di un sodalizio criminale dedito alla commissione di delitti contro il patrimonio. Davano prova, nella circostanza, di capacità professionali ed intuito investigativo.”

LODE

AL VICE ISPETTORE LUCA ORAZI

ALL’ASSISTENTE CAPO LUCA CIOCCA

ALL’ASSISTENTE CAPO SERGIO TONETTO

“Con capacità professionali, svolgevano un’operazione di polizia giudiziaria che consentiva di sottoporre a fermo di indiziato di delitto un cittadino straniero trovato in possesso di un ingente quantitativo di sostanza stupefacente del tipo marijuana e cocaina e della somma di 650 euro in contanti, e di procedere all’arresto di un cittadino italiano, suo sodale.”

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Zaia: «Veneto rischia di tornare in zona arancione»

Alimentazione

Dinner cancelling la dieta di Fiorello: come funziona

Aziende

Migliori parrucchieri d'Italia: ecco i trevigiani al top

social

Le voci più belle del Festival di Sanremo sono venete

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento