rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Attualità Conegliano

“Cosa saremo da grandi? Stili comunicativi degli educatori e sviluppo delle potenzialità dei bambini"

Lunedì 3 settembre alle 9 si terrà l’annuale convegno della Fism per le insegnanti di scuola d’infanzia

CONEGLIANO Alla vigilia del nuovo anno scolastico, torna puntuale il convegno di studio promosso dalla Fism di Treviso per le insegnanti di scuola d’infanzia e per le educatrici dei nidi. Si tratta di un evento importante, giunto alla sua 45ª edizione, che anche quest’anno si terrà alla Zoppas Arena di Conegliano, ove è prevista la partecipazione di oltre 1.000 insegnanti ed educatrici che operano nelle scuole dell’infanzia paritarie ed asili nido del territorio. Dopo il saluto delle autorità, il Presidente provinciale, Prof. Francis Contessotto, presenterà il tema del convegno “Cosa saremo da grandi? - STILI COMUNICATIVI DEGLI EDUCATORI E SVILUPPO DELLE POTENZIALITA’ DEI BAMBINI”.

Il compito della scuola è quello di sviluppare le potenzialità dei bambini, non quello di riempire le loro teste. E la risorsa principale della scuola sono gli insegnanti, la loro competenza, la loro capacità di migliorare se stessi e i bambini loro affidati. La FISM, nel tradizionale convegno di inizio anno scolastico, vuole dare un contributo di riflessione e di formazione. “Cosa saremo da grandi?” è la domanda che implicitamente ogni giorno ci pongono i bambini, ma è anche la domanda che le insegnanti devono porsi quotidianamente: quali passi possiamo fare per migliorare? Quali competenze possiamo sviluppare per essere sempre meglio al servizio dei bambini?

Abbiamo individuato una competenza (gli stili comunicativi) e presentiamo due prassi già in atto. E’ il nostro contributo che offriamo alle insegnanti delle scuole affiliate, ma anche a tutte le scuole, perché il compito dell’educazione non può e non deve avere barriere: mettere insieme idealità e forze non è concorrenza ma collaborazione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Cosa saremo da grandi? Stili comunicativi degli educatori e sviluppo delle potenzialità dei bambini"

TrevisoToday è in caricamento