Venerdì, 30 Luglio 2021

L'omaggio della polizia trevigiana all'ex Questore di Fiume

Lungo le mura cittadine, in viale D’Alviano, è stato piantato un albero di ippocastano, donato dal Comune di Treviso e posta una targa per onorare la memoria del poliziotto

«La storia di Giovanni Palatucci è quella di un funzionario che, in un contesto dove tutto lo poteva indurre a coadiuvare le forze di occupazione germaniche nelle deportazioni dei cittadini ebraici, ha fatto prevalere l’umanità che deve contrassegnare in ogni frangente, l’operatore di polizia, con grande coraggio e dignità». Con queste parole il Questore, dott. Vito Montaruli, ha voluto rendere omaggio a Giovanni Palatucci, ex Questore di Fiume, durante la cerimonia di commemorazione, che si è svolta nella mattinata del 12 febbraio.

Lungo le mura cittadine, in viale D’Alviano, è stato piantato un albero di ippocastano, donato dal Comune di Treviso e posta una targa per onorare la memoria del poliziotto che contribuì, in modo determinante, al salvataggio del genocidio di centinaia di ebrei stranieri e italiani. Alla cerimonia erano presenti il Prefetto, il Sindaco, l’Assessore Alessandro Manera, Il Consigliere Emanuele Crosato in rappresentanza del Presidente della Provincia, e il Consigliere della Comunità Ebraica, Paolo Navarro Dina.

Si parla di

Video popolari

L'omaggio della polizia trevigiana all'ex Questore di Fiume

TrevisoToday è in caricamento