menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

«Ancora una volta Toscani ha perso una buona occasione per tacere»

Forza Nuova attacca il fotografo milanese dopo l'offerma di ospitare il sindaco Mimmo Lucano a Fabrica

«Ancora una volta Toscani ha perso una buona occasione per tacere». Ad affermarlo è il coordinatore regionale di Forza Nuova Andrea Visentin, dopo l’ennesima sparata del fotografo milanese, da tempo sul libro paga della famiglia Benetton. Toscani, infatti, dopo la revoca degli arresti domiciliari a Mimmo Lucano, sindaco calabrese accusato di istigazione all'immigrazione clandestina, con il divieto di dimora nella sua Riace, si è offerto subito di dare asilo a Lucano a Treviso nella "sua" Fabrica, il centro di ricerca comunicazione/creatività del gruppo Benetton, alle porte del capoluogo della Marca.

«Mimmo Lucano venga a Fabrica – avrebbe  dichiarato il  fotografo - Casa nostra è casa sua e qui potrà rimanere fino a quando potrà fare rientro a Riace. Venga ad insegnarci il futuro, perché abbiamo bisogno di lui ovunque: il nostro è un centro di resistenza e tutta l'Italia è come Riace”. “Parole che fanno rabbrividire – spiega Visentin –  Toscani farebbe bene a preoccuparsi delle responsabilità dei Benetton nel crollo del ponte di Genova, invece di offrire rifugio al sindaco di Riace, destinatario di un provvedimento della magistratura».

«Fino a prova contraria Lucano è indagato per una serie di reati tra cui il favoreggiamento di immigrazione clandestina e l'illecito affidamento dei servizi della raccolta differenziata – continua Visentin -  Per il momento, inoltre, rimane sospeso dalla carica di primo cittadino così come aveva disposto il prefetto Michele Di Bari all'indomani dell'Operazione Xenia. Si tratta di una nauseante speculazione politica che riteniamo offensiva nei confronti degli italiani  onesti, dei trevigiani e di tutti i veneti con i quali Toscani ha un conto in sospeso per tutte le offese rivolte loro  negli anni – conclude il dirigente nazionalista – Qualora Mimmo Lucano pensasse seriamente di mettere piede nella nostra città, troverá da parte nostra una decisa opposizione».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Alimentazione

Dinner cancelling la dieta di Fiorello: come funziona

Attualità

Conegliano dà l'addio a "Mamma Africa": morta per Covid a 50 anni

Attualità

Covid, è morto Mario Guizzon: cognato di Tina Anselmi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento