Attualità

Critiche al vaccino anti-Covid sui social, medico "processato" dall'Ordine

Il dottor Pietro Gasparoni, ex collaboratore del Centro di medicina, comparirà di fronte alla commissione disciplinare il prossimo 27 settembre con l'accusa di "aver attuato un'informazione sanitaria non trasparente" dal suo profilo di Facebook "divulgando invece notizie che hanno potuto alimentare aspettative e timori infondati"

Come da lui stesso annunciato, con un lungo post pubblicato il 9 agosto sul suo profilo Facebook, il noto endocrinologo trevigiano Pietro Gasparoni dovrà comparire il prossimo 27 settembre di fronte alla commissione disciplinare dell'ordine dei medici di Treviso per le sue esternazioni critiche nei confronti del vaccino anti-Covid-19: il medico non ha di certo mai fatto mistero del suo scetticismo e queste prese di posizione gli hanno procurato anche il licenziamento da parte del "Centro di medicina". Il caso scoppiò nell'agosto del 2022 quando Gasparoni scrisse alcune di queste opinioni critiche (in particolare contro la quarta dose) su carta intestata dell'azienda sanitaria privata, in particolare della struttura di Montebelluna. Anche questa vicenda il medico è al centro del provvedimento che porta la firma del presidente della commissione dell'albo dei medici e chirurghi, Luigino Guarini.

Gasparoni, 74 anni, una carriera di oltre 50 anni e con 200 pubblicazioni, ha riportato sulla sua pagina Facebook il testo della missiva con cui la Commissione ha deliberato di aprire nei suoi confronti un procedimento disciplinare. I motivi? "Per aver attuato, mediante comunicazioni e pubblicazioni diffuse anche via social, un'informazione sanitaria non trasparente, rigorosa e prudente, fondata sulle conoscenze scientifiche acquisite e disponibili" si legge "ma divulgando invece notizie che hanno potuto alimentare aspettative e timori infondati, creando un allarme ingiustificato sulla pericolosità dei vaccini, idoneo a determinare un pregiudizio dell'interesse generale; per aver denigrato pubblicamente la professionalità e le competenze dei colleghi e l'immagine del proprio ordine professionale; aggravato dall'utilizzo non autorizzato del logo di un noto centro sanitario privato".

Il post su Facebook: «Manipolato l'invito a non fare la quarta dose»

A corredo della lettera il medico ha voluto, con un lungo post su Facebook, esprimere le sue perplessità per il procedimento disciplinare avviato nei suoi confronti. "Oggi si è realizzato il Karma dell'Ordine dei Medici di Treviso" ha scritto "Il dentista, Guarini, presidente mi manda comunicazione di una decisione presa il 31 Maggio 2023. Sono "inquisito" dalla commissione disciplinare e convocato il 27 settembre alle 20.45. Il 9 agosto 2022 alle 17.45 mi telefonò Laura Giannone responsabile del Centro di Medicina di Treviso. "Lei è licenziato. Domani non può arrivare a Villorba - Strada Ovest". Già da mesi, comunicava ai pazienti, senza darmi informazione, che "Verrà visitato da un medico senza mascherina". Avvisai Papes (Ad del "Centro di medicina", ndr). Assente".

"Avevo detto: prima della quarta dose, pensateci, ho testimonianze cliniche che forse non è opportuno" continua Gasparoni "L'avevo scritto quì, social, qualche giorno prima. Forse il 5% dei cittadini italiani hanno fatto la 4^. Il mio invito, anche scritto, fu manipolato con una brutta fotografia in cui appare il logo del Centro di Medicina. Sono diventato a mia insaputa, il giorno dopo, star nazionale. A nessuno avevo detto, con alcune differenze, di non fare la prima dose. Marco Ceotto, responsabile della comunicazione di Vincenzo Papes, che non centra nulla con il CdM, è a capo dell'immobiliare, il CdM è una attività di imprenditoriale- finanziaria di fondi assicurativi ed imprenditori privati, mi segnaló all'Ordine. Non il direttore sanitario".

"A marzo 2020 andai in piazza del mio Paese, Zero Branco, per dire "La Clinica è quella di una influenza severa che crea un problema infiammatorio - protrombotico", evidenze di lavori scientifici di riviste cinesi, esperienza dei medici di Bergamo. Mi ero reso disponibile, Luca Durighetto, sindaco di Zero Branco, molti colleghi, mi insultarono" ha raccontato l'endocrinologo "Bastava un'aspirina. Poi l'insulto di toglierci la Libertà. Carabinieri a rincorrere chi passeggiava nei boschi isolato nei boschi. Il vir ...us non si trasmetteva se eri in piedi al bar, da seduto sì!!! Poi ho visto i danni da proteina Spike, che Sars Cov2 ed mRNA, procuravano. Ho dato testimonianza. Il 9 Agosto 2022 alle 17.45 fui "licenziato". Avevo aperto un piccolo ambulatorio a Zero Branco. Mi aveva cercato una signora di Rovigo, moglie di un violoncellista, molto noto, aveva suonato con Battiato, aveva bisogno di un agoaspirato per il marito. La S(s)anità Veneta di Zaia dava appuntamento a 3 mesi. Le dissi "Venga a Villorba alle 8.45, arrivo prima". Poi vi è stato un percorso diverso. Improvvisato. Vennero a Zero. Esegui l'aspirato e dopo 3 giorni ebbi l'esito. Il violloncellista è morto a maggio 2023 per tumore del laringe, che il 10 agosto 2022 era già avanzato".

"Per il 27 settembre all'Ordine dei Medici ci penseró" ha chiuso così il suo intervento Gasparoni "Non ho stima di chi ha fatto, dell'omertà della Scienza, potere con propaganda e manipolazione senza avere il coraggio [uno dei 3 principi di Ippocrate] di dire Verità. Continuo a sognare. Qualcuno, il dentista Guarini, potrebbe impormi di non fare più il medico. Dopo 50 anni forse è opportuno. Però Lui è un dentista, "IO" sono Medico, in fondo la contrapposizione fra "erudizione" e "sapienza", quest'ultima testimoniata da Uomini, qualsiasi, Ippocrate, Pitagora, Avicella, Murri, Austoni . . . poi arrivò il dentista. Qualcuno può condividere a Guarini questo post. P.S. Anche se "Licenziato" oggi ho visto in ambulatorio 18 persone. Ringrazio Loro, mi danno testimonianza della necessità di cambiare, anche l'idea della Medicina. Nonchè la presidenza dell'Ordine dei Medici di Treviso".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Critiche al vaccino anti-Covid sui social, medico "processato" dall'Ordine
TrevisoToday è in caricamento