Lunedì, 15 Luglio 2024
Attualità

Chiusura di Via Manzoni per una iniziativa culturale, De Nardi all'attacco del sindaco

Giovedì 31 agosto la chiusura per permettere lo svolgimento di "Moriremo tutti ma tu di più", spettacolo di musica e umorismo sull'amore. Al plauso del primo cittadino di Treviso Mario Conte risponde polemico l'ex candidato del centrosinistra: «Disagi per il blocco totale al traffico nella zona, l'interesse era forse il fatturato dei bar coinvolti, non la cultura»

«Lo spettacolo dell'altro ieri sera non c’entra proprio nulla con un obiettivo di pedonalizzazione e crescita culturale della città». Giorgio De Nardi, ex candidato sindaco del centro-sinistra e consigliere comunale, va all'attacco dell'iniziativa "Moriremo tutti ma tu di più", appuntamento tra musica e dialoghi umoristici sull'amore che ha richiesto la chiusura al traffico di Via Manzoni e via Casa di Ricovero. O meglio: De Nardi, un lungo post su Facebook, critica il sindaco Mario Conte che aveva parlato di «meno macchine, più cultura», dietro a cui si nasconderebbe invece, dice l'esponente politico, il «fatturato dei bar coinvolti, non la cultura».

«Sono molto d’accordo sui principi “meno macchine, più cultura” - scrive De Nardi - ed e’ bello che ora li affermi anche lei. L'altro ieri però, come tanti altri concittadini, sono finito nella trappola di questa estemporanea chiusura di Via Manzoni e di via Casa di Ricovero. Nessuna informazione prima dell’evento, nessun supporto e nessuna alternativa durante, già alle ore 18 il caos era totale, con un fila di auto costretta a percorrere Via Manzoni in senso vietato per accedere a casa. Vigili e ausiliari del traffico assistevano passivi e non sapevano che pesci pigliare».

«Gli spettacoli culturali sono importanti - continua l'ex candidato sindaco - sono d’accordissimo, ma vanno ospitati in luoghi e momenti adatti. In centro città di certo non mancano angoli meravigliosi, molto più idonei di Via Manzoni. Il dubbio è che lo scopo fosse più il fatturato dei bar coinvolti attorno allo spettacolo che la cultura dei trevigiani. Per favore non ci venda iniziative una tantum dal forte sapore “commerciale” come ambientaliste e culturali. Ambiente e cultura richiedono un sincero impegno di lungo termine, serietà, continuità, progettualità e programmazione».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiusura di Via Manzoni per una iniziativa culturale, De Nardi all'attacco del sindaco
TrevisoToday è in caricamento