Treviso Imprese Unite: «Pronti a nuove proteste, se necessario»

Andrea Penzo Aiello, presidente di Treviso Imprese Unite, ha voluto ringraziare tutti i presenti alla manifestazione in Piazza dei Signori lanciando un importante messaggio

La manifestazione anti Dpcm in Piazza dei Signori (Riproduzione riservata)

«Prima di tutto ci tengo a ringraziare ogni singola persona che ha partecipato alla manifestazione di lunedì sera in Piazza dei Signori a Treviso. In tempi record la partecipazione è stata impressionante ed abbiamo raggiunto un risultato davvero straordinario».

Con queste parole Andrea Penzo Aiello, presidente di Treviso Imprese Unite, ha commentato l'esito della protesta organizzata contro il nuovo Dpcm nel cuore del capoluogo di Marca. «La serata di ieri ha messo in evidenza tutta l'incoerenza di un decreto che rischia di portare le partite Iva e molte realtà commerciali verso un fallimento certo. La forza di una piazza unita ci ha permesso di fissare per mercoledì 28 ottobre un incontro formale con il Prefetto di Treviso, Maria Rosaria Laganà. Durante la riunione diremo al Prefetto quali sono le misure che riteniamo indispensabili per poter salvaguardare le imprese locali colpite dal nuovo decreto. Chiederemo non solo di comunicare le nostre istanze al Governo ma di aprire un vero e proprio dialogo tra lo Stato e le imprese del Veneto, una delle regioni più produttive del Paese. Siamo pronti ad andare fino in fondo - conclude Aiello - Se non riusciremo a ottenere quanto chiediamo al Governo siamo pronti a organizzare nuove manifestazioni di protesta fino a quando le nostre richieste non verranno ascoltate».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Remo Sernagiotto ricoverato al Ca' Foncello: «Condizioni disperate»

  • Zaia, nuova ordinanza: «Capienza ridotta in negozi e centri commerciali»

  • Malore improvviso al rifugio: 62enne muore tra le braccia della compagna

  • Metodo Bianchini: come perdere peso senza rinunce

  • Schianto tra camion, chiuso il tratto Portogruaro-San Stino della A4

  • Assembramenti da happy hour in piazza Giorgione: «Sembrava di essere a Jesolo»

Torna su
TrevisoToday è in caricamento