rotate-mobile
Attualità

Treviso in rosa, decima edizione: «Oltre ottomila donne già iscritte»

Domenica 5 maggio la corsa dedicata alle donne nel cuore della città: le partecipanti arriveranno da 14 regioni e 25 province. Ben 110 i gruppi iscritti. Iscrizioni aperte fino al 2 maggio con la speranza di raggiungere le 10mila iscrizioni

Dieci anni in rosa e un successo che non accenna a diminuire. Domenica 5 maggio si corre la decima Treviso in Rosa, un traguardo da festeggiare in grande stile. Presentata ufficialmente lunedì sera, 22 aprile, al Bhr Treviso Hotel, la corsa nata nel 2015 è diventata un appuntamento fisso della primavera. Un evento dedicato esclusivamente alle donne e capace di coniugare al meglio divertimento, sport e obiettivi solidali.

La presentazione

Dopo aver richiamato oltre 71mila donne nell’arco di otto edizioni in presenza, Treviso in Rosa tornerà la prima domenica di maggio per riempire la città di sorrisi, applausi e voglia di stare insieme. I numeri sono da brividi: ad oggi, le iscritte sono 8.112 e il dato è ancora parziale perché la raccolta delle iscrizioni proseguirà per un’altra decina di giorni, fino al 2 maggio. La prospettiva è quella di superare, di slancio, quota 10mila. Organizzata dalle società sportive Trevisatletica e Corritreviso, in partnership con la sezione trevigiana della Lilt, la Lega italiana contro i tumori, Treviso in Rosa si conferma appuntamento atteso non solo dalle donne di Marca: le iscritte, infatti, arrivano da 14 regioni e 25 province. Al via dell’evento sventoleranno idealmente anche le bandiere di 22 Paesi del mondo, le nazioni rappresentate dalle iscritte. Un appuntamento per tutte le età: tra le partecipanti ci sono anche sei novantenni, 36 ottantenni e tantissime giovani. Tanto giovani che in qualche caso il pettorale sarà appuntato sul passeggino spinto da mamma e nonne e la maglietta rosa, troppo grande per essere indossata, resterà un ricordo da custodire gelosamente per gli anni a venire.

Treviso in Rosa_gli ospiti-2

I commenti

«Abbiamo l’orgoglio di presentare un evento esclusivamente al femminile che non ha eguali, perché nessuno in Italia può vantare i numeri di Treviso in Rosa - ha commentato Enrico Caldato, presidente di Corritreviso, affiancato da Filippo Bellin, in rappresentanza di Trevisatletica -. Siamo arrivati in fretta al decimo anno, chi l’avrebbe mai detto? Ora, dopo mesi di preparativi, ci attendono due settimane di fuoco, ma Treviso in Rosa è una grande squadra, che lavora compatta e preparerà al meglio il traguardo del 5 maggio».

«Arriva un evento che ogni anno illumina Treviso di rosa, un appuntamento molto sentito dalla città, a cui noi tutti teniamo molto e che anche questa volta si preannuncia con grandi numeri: il miglior modo per festeggiare un legame che dura da 10 anni» ha detto il vicesindaco Alessandro Manera, in rappresentanza dell’amministrazione comunale di Treviso.

«Treviso in Rosa condivide al meglio il nostro messaggio che prevenire è vivere - ha concluso la vicepresidente della Lilt trevigiana, Nelly Mantovani -. Dopo aver contribuito al completamento della palestra riabilitativa che ormai funziona a pieno regime presso la nostra sede di via Venzone, il ricavato di Treviso in Rosa quest’anno sarà indirizzato all’acquisto di un mezzo per il trasporto dei malati verso i luoghi di cura. Un impegno che ci coinvolge molto, basti pensare che, solo nel 2023, i nostri mezzi hanno percorso 400mila chilometri, trasportando ben 600 persone». Tra gli intervenuti anche Antonella Torresan, presidente dell’Avis Comunale, uno dei grandi partner di Treviso in Rosa, e i rappresentanti delle aziende che sostengono l’evento (CentroMarca Banca, Maxì Supermercati, Tomasoni Formaggi, Garbujo Rappresentanze, Crich, Tigotà, Ascotrade Gruppo Hera, Casa di Cura Giovanni XXIII, Autotorino, Calzificio Telemaco, Avis Comunale, Medical Treviso,  L’Arte di Abitare, Treviso Tiramisù, Nord/Est Multimedia La Tribuna di Treviso, Casa Paladin-Bosco del Merlo, Radio Company, Goccia di Carnia, Heart and Soul, BHR Treviso Hotel, Joyrun, Palextra, Confcommercio, 1/6H, Baldoin Viaggi).

Treviso in Rosa_Il tavolo delle autorità_b

Il percorso

La partenza di Treviso in rosa avverrà alle 9.30 da viale Bartolomeo d’Alviano, ai piedi delle Mura. Lo start sarà unico, mentre i percorsi, interamente in centro storico, saranno due. Le distanze? 4 e 7 km. Il tracciato  toccherà gli angoli più suggestivi del centro storico: dalla Pescheria a Piazza San Leonardo, da Piazza Duomo a Piazza dei Signori, da Piazza San Vito a Riviera Santa Margherita. L’ultimo tratto del percorso sarà sopra le mura. Traguardo in prossimità del Bastione San Marco, dove sarà posizionato il ristoro finale. Qui la festa proseguirà a oltranza, animata dai deejay di Radio Company (media partner radiofonico ufficiale di Treviso in Rosa 2024), dalle lezioni di Zumba Fitness di Gloria Tasca e dai tanti espositori presenti nel village dell’evento. Ballo anche in Borgo Cavour, dove ci si divertirà con la musica e la simpatia di Michele Patatti Dj. E poi i variopinti trampolieri della compagnia teatrale Barbamoccolo e la fantasia dei BUB (BeFolky Upupa Band), una street band itinerante composta da giovani musicisti accomunati dalla passione per la musica e gli strumenti a fiato.

Come iscriversi

Le iscrizioni a Treviso in Rosa rimarranno aperte fino a giovedì 2 maggio, utilizzando anche gli oltre 60 punti di raccolta attivi in quattro province (Treviso, Padova, Venezia, Belluno) grazie alla disponibilità dei Supermercati Maxì e di tante altre realtà (bar, farmacie, negozi, palestre, edicole). Per saperne di più (e per le altre modalità d’iscrizione): www.trevisoinrosa.it. Tutte le iscritte a Treviso in rosa riceveranno la t-shirt ufficiale, di colore rosa, un paio di calzini e un simpatico zainetto, oltre al pettorale personalizzato con il proprio nome e a vari gadget. I kit di partecipazione, per le iscrizioni individuali, saranno distribuiti sabato 4 maggio al BHR Treviso Hotel, tradizionale quartier generale dell’evento. La distribuzione inizierà alle 9 e proseguirà senza sosta sino alle 18. Per chi arriva da più lontano sarà possibile ritirare il kit di partecipazione anche domenica 5 maggio, in zona partenza sulle Mura, dalle 8 alle 9.

I gruppi

Treviso in Rosa è anche la passerella di tante realtà femminili che hanno scelto l’evento del 5 maggio per una partecipazione di gruppo: ad oggi, sono ben 110 le squadre iscritte. Gli assessori Gloria Sernagiotto, Rosanna Vettoretti, Gloria Tessarolo e Maria Teresa De Gregorio guideranno il gruppo #DonneFuoriDalComune, in rappresentanza del Comune di Treviso.  C’è il gruppo della Lilt, un plotone di quasi 500 donne. Il team della Questura di Treviso con in testa il questore Manuela De Bernardin. Si sono iscritte palestre, aziende, gruppi parrocchiali, corsi di cammino, yoga, pilates e zumba. Ci sono i gruppi di Ascom-Confcommercio e del Pronto Soccorso di Treviso e del reparto di Geriatria del Ca’ Foncello. Ci sono scuole, come l’istituto Besta di Treviso, l’istituto Canossiano, la Stefanini di Treviso e la Casteller di Paese, oltre ad una rappresentanza dell’università Ca’ Foscari di Venezia. C’è il gruppo delle giornaliste di Antennatre. Oltre cento donne del gruppo “Camminare è prevenzione”, arriveranno invece da Marcon (Venezia) grazie anche all’impegno dell’amministrazione comunale. Colosseum Dental Italia ha regalato l’iscrizione a Treviso in Rosa a una squadra di 41 dipendenti provenienti da tutto il Triveneto. A proposito di aziende: correranno e cammineranno anche i team di Tomasoni Formaggi, del gruppo Vega Maxì, di Cantina Paladin, di Labomar. Da segnalare anche la partecipazione di Silvia Furlani, la 64enne podista friulana, da 30 anni affetta da sclerosi multipla, che porta nelle gare di ogni parte d’Italia il suo messaggio di forza, ottimismo e resistenza alla malattia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Treviso in rosa, decima edizione: «Oltre ottomila donne già iscritte»

TrevisoToday è in caricamento