menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Giuseppeina La Delfa

Giuseppeina La Delfa

“Peccato che non avremo figli”: La Delfa presenta a Treviso il suo romanzo d’esordio

Un libro autobiografico sulla genitorialità omosessuale. Prima tappa di un tour promozionale nel Nord-Est, l’incontro, organizzato da Coordinamento LGBTE Treviso in collaborazione con Famiglie Arcobaleno, si terrà alla libreria Canova alle 21

Giovedì 17 gennaio alle ore 21 la libreria Canova di Treviso ospiterà la presentazione del romanzo autobiografico “Peccato che non avremo mai figli” (2018, Aut Aut Edizioni) di Giuseppina La Delfa, attivista e socia fondatrice di Famiglie Arcobaleno, l'associazione dei genitori e aspiranti genitori omosessuali. L’evento è organizzato dal Coordinamento LGBTE Treviso in collaborazione con Famiglie Arcobaleno. A dialogare con l’autrice durante la serata, Claudia Corso e Daniela Santoro.

Nelle intenzioni dell’autrice, “Peccato che non avremo mai figli” è il primo volume di una trilogia in cui raccontare i 36 anni di storia della sua famiglia, dal suo amore con Raphaelle Hoedts fino all’arrivo dei loro due figli, Lisa Marie e Andrea Giuseppe. L’autrice e sua moglie sono state tra le prime donne in Italia a diventare madri con la procreazione medicalmente assistita, nel lontano 2003. La loro scelta di uscire dal cono d’ombra dell’invisibilità e di inseguire un desiderio di genitorialità che sembrava un miraggio contribuirà a influenzare la vita di molte persone. Attraverso la sua vicenda personale, l’autrice intende ripercorrere la storia della genitorialità omosessuale in Italia e in Europa, di come il mondo è cambiato e l’inconcepibile è diventato possibile.

La presentazione di Treviso è la prima tappa di un tour promozionale di quattro giorni nel Triveneto, che toccherà poi Udine (18 gennaio, libreria Moderna), Verona (19 gennaio, libreria Libre) e Mestre (20 gennaio, Negozio Piave 67). Secondo le parole stesse di Giuseppina La Delfa, “gli incontri saranno non solo l’occasione per aprire un confronto sulla genitorialità omosessuale, ma anche per sfatare una serie di luoghi comuni che ruotano intorno al mondo LGBT.”

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Casa

Ammoniaca vs Candeggina: chi uccide meglio i germi?

Attualità

Tangenziale di Treviso: in arrivo due nuovi Targa System

Attualità

Roncade: messo in vendita il centro commerciale Arsenale

Attualità

Scuola elementare "Ancillotto": «In isolamento tutte le classi»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento