menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Stop agli stagisti, Unindustria difende l'alternanza scuola-lavoro

La vicepresidente Sabrina Carraro interviene sul caso-Lenzini: "Tra le imprese registriamo un diffuso interesse e partecipazione. In una recente indagine condotta a Padova e Treviso dall’Associazione insieme a Fondazione Nord Est è emerso un giudizio ampiamente positivo delle imprese"

TREVISO Unindustria Treviso e molte altre imprese nel territorio hanno sempre supportato, con tempo e risorse, le scuole affinché assicurino una adeguata educazione professionale. Lo consideriamo strategico per il futuro delle nostre imprese e del loro ruolo sociale nel territorio. Ci confrontiamo, talvolta con fatica, con le specificità del mondo della scuola e le regole che la governano, sappiano che auspicare una riforma dell’istruzione ispirata al modello tedesco, è certo condiviso da molti imprenditori ma siamo consapevoli che  tradurle in pratiche e comportamenti concreti non sarà immediata. L’alternanza scuola/lavoro introdotta solo pochi anni fa come parte integrante del percorso formativo è pertanto un’opportunità, una conquista. Dobbiamo intanto utilizzare al meglio questa opportunità per poi chiedere di più e meglio, sapendo che solo le aziende possono e potranno far conoscere in tempi rapidi a studenti e insegnanti le innovazioni tecnologiche e organizzative sempre più frequenti. Tra le imprese registriamo un diffuso interesse e partecipazione. In una recente indagine condotta a Padova e Treviso dall’Associazione insieme a Fondazione Nord Est è emerso un giudizio ampiamente positivo delle imprese (88% del campione) per l’esperienza di alternanza scuola lavoro. Questo è tanto più importante per l’educazione tecnica e professionale. In questi mesi, grazie ai segnali di ripresa, è evidente il gap che si è creato, sia come qualità che quantità, tra una domanda crescente da parte delle imprese e un’offerta limitata di giovani diplomati. Un contatto positivo con le imprese fin dal periodo scolastico può far conoscere meglio la realtà delle imprese, le loro opportunità di lavoro e favorire un migliore incontro tra domanda e offerta per i giovani.

Sabrina Carraro
Vicepresidente di Unindustria Treviso – Assindustria Venetocentro Imprenditori Padova Treviso

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Casa

Ammoniaca vs Candeggina: chi uccide meglio i germi?

social

Tre pasticcerie trevigiane in sfida a Cake Star

Attualità

Roncade: messo in vendita il centro commerciale Arsenale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Meteo

    Caldo anomalo nella Marca: «Da sabato temperature in calo»

  • Aziende

    «Positiva la scelta di istituire un ministero per la disabilità»

Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento