rotate-mobile
Attualità Pieve del Grappa

Prorogato il riscaldamento nelle scuole superiori, nevicata sul monte Grappa

Intanto le previsioni meteo confermano pioggia battente su tutta la Marca nei prossimi giorni, almeno fino a mercoledì. Temperature in picchiata ovunque: a Treviso, nella notte tra sabato e domenica, è stata di 2,6° la minima registrata

Neve d’aprile sul Monte Grappa. Quasi come un ultimo colpo di coda dell’inverno, in questi giorni in tutto il territorio è stato registrato un brusco abbassamento delle temperature che ha riportato il gelo e la neve sulla dorsale del Grappa: la Provincia di Treviso ha subito attivato d’urgenza il “Piano Neve”, con operazioni di messa in sicurezza e sgombero sulle strade provinciali sopra i 400 metri nelle zone montuose di Pieve del Grappa, attraverso le ditte incaricate con mezzi spargisale e pulizia del manto stradale.

«La nevicata primaverile sul Grappa sembra non si arresterà nemmeno nei prossimi giorni, per questo continueremo a monitorare le condizioni di sicurezza della viabilità e a provvedere a tutte le operazioni necessarie per prevenire i possibili rischi causati dagli accumuli nevosi e dal ghiaccio» le parole del presidente della Provincia di Treviso, Stefano Marcon «L’invito ai cittadini che devono spostarsi è quello di mantenere alta la guardia e prestare la massima attenzione».

Lo spalaneve in azione

La Provincia di Treviso ha provveduto anche ad una proroga del riscaldamento per quanto concerne tutte le scuole secondarie di secondo grado, in seguito alle condizioni climatiche particolarmente rigide di questi giorni, fino a mercoledì 24 aprile 2024. L’iniziativa di accensione non superiore alle 6 ore rientra nelle deroghe consentite dal DPR 74/2013.

Il Meteo regionale ha intanto comunicato che dal pomeriggio di oggi, 22 aprile, si verificherà una fase perturbata con precipitazioni diffuse, anche a carattere di rovescio o locale temporale, in particolare sulla pianura sud, con quantitativi anche consistenti di pioggia, specialmente sulla pianura centro-meridionale. Ci sarà un rinforzo dei venti da nord-est, a tratti forti, su costa e pianura e dorsali prealpine. Il limite delle nevicate sarà intorno a 800/1000m, anche più in basso fino a 600/800m verso sera e in occasione di rovesci.

Le temperature intanto, continuano ad essere tipiche dell'inverno, più che della primavera inoltrata: a Treviso la minima degli ultimi giorni si è toccata all'alba di domenica con la colonnina di mercurio che era a 2.6°. Alle ore 16 di oggi, 22 marzo, ecco i dati registrati dalle centraline Arpav: Treviso 6.7°, Mogliano 6.7°, Ponte di Piave 7.7°, Gorgo al Monticano 8.2°, Montebelluna 6.5°, Volpago del Montello 6°, Nervesa della Battaglia 6.6°, Conegliano 6.9°, Vittorio Veneto 6.8°, Follina 5.8°, Crespano del Grappa 3.9°, Villorba 7.1°, Vazzola 7.2°, Gaiarine 7.3°.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prorogato il riscaldamento nelle scuole superiori, nevicata sul monte Grappa

TrevisoToday è in caricamento