rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021

No Green Pass, Treviso concede il bastione San Marco ai manifestanti

Dopo il divieto di manifestare in Piazza dei Signori, giovedì 11 novembre, il vertice in Prefettura ha autorizzato nuovi cortei ma solo sulle Mura di Treviso. Il commento del vicesindaco De Checchi

Il Comune di Treviso concederà il Bastione San Marco ai manifestanti "No Green Pass". Giovedì 11 novembre si è tenuto in Prefettura il vertice tra sindaci della provincia, Ulss 2 e forze dell'ordine sulle nuove mobilitazioni in programma nella Marca.

Il vicedindaco di Treviso, Andrea De Checchi, commenta al termine della riunione: «Ci sono novità importanti: nella serata di mercoledì è arrivata una nuova circolare del Ministero sulle manifestazioni "No Green Pass". Il Comune di Treviso vuole tutelare sia i cittadini e i commercianti del centro storico ma anche i manifestanti che hanno tutto il diritto di esprimere le proprie idee nel rispetto della legge. Per questo motivo abbiamo stabilito che il Bastione San Marco, sulle Mura di Treviso, sarà l'unico luogo in cui questo tipo di manifestazioni si potranno svolgere. Vietati i cortei per le vie del centro, solo manifestazioni statiche (sit-in). Ci riserviamo ancora qualche giorno per valutare se pubblicare o meno un'ordinanza comunale su questo tema. Per eventi e manifestazioni di altro tipo rispetto a quelle "No Green Pass" bisognerà valutare di volta in volta insieme agli organizzatori. Non tutte le mobilitazioni si dovranno fare per forza sui bastioni» conclude il vicesindaco.

Sullo stesso argomento

Video popolari

No Green Pass, Treviso concede il bastione San Marco ai manifestanti

TrevisoToday è in caricamento