rotate-mobile
Attualità San Liberale / Via Tronconi

"Pane e Cinema", il soggetto degli studenti del "Palladio" diventerà un cortometraggio

L'incontro si è svolto sabato 18 dicembre all'Istituto turistico "Mazzotti" di Treviso a conclusione della prima fase del progetto scuola promosso dall'associazione "Luciano Vincenzoni"

Sabato 18 dicembre all'istituto "Mazzotti" di Treviso si è svolto l'incontro che ha chiuso la prima parte del progetto scuola “Pane e cinema", con cui nell'anno scolastico 2019-2020  l’associazione "Luciano Vincenzoni" ha avviato un'azione di promozione della cultura cinematografica tra le nuove generazioni. Il progetto (che prende nome dal titolo dell’autobiografia dello sceneggiatore e soggettista trevigiano) era stato interrotto dopo la prima fase, a causa dell’emergenza sanitaria, ed è stato ripreso nel corrente anno scolastico, con l’ampliamento della rete degli istituti coinvolti.

Si tratta di un progetto di scrittura di soggetti cinematografici e di realizzazione di un cortometraggio da parte degli studenti dei quattro istituti superiori di Treviso che aderiscono all'iniziativa. Il percorso prevede due momenti: uno di scrittura, che viene svolto nel primo quadrimestre, e uno realizzativo, collocato nel secondo. La prima fase è stata preceduto da un workshop, tenuto dal regista e sceneggiatore Alessandro Padovani (vincitore, tra l’altro, delle prime due edizioni del concorso Vincenzoni), che ha avuto lo scopo di illustrare agli studenti le modalità tecniche e artistiche attraverso cui l'idea per un film si evolve fino a diventare un soggetto e , in seguito, una sceneggiatura. Da questa prima fase sono scaturiti due soggetti, uno dei quali sarà realizzato sotto forma di cortometraggio dagli studenti dell’indirizzo multimediale dell'Istituto “Palladio”.

Gli obiettivi sono, a partire dalla conoscenza e dall’apprezzamento del cinema quale strumento di narrazione e di comprensione della realtà: imparare a scrivere per il cinema (significato e tecniche), migliorare le abilità di scrittura, approfondire le competenze realizzative (per chi si cimenterà nella produzione del cortometraggio) e migliorare le competenze sociali, anche nel rapporto con le realtà esterne. Nel progetto sono coinvolti  l’alberghiero “Massimo Alberini”, il turistico “Giuseppe Mazzotti”, il geometri  multimediale “Andrea Palladio” e il liceo scientifico - sportivo “Leonardo da Vinci”. La referente per l’associazione "Luciano Vincenzoni” è la professoressa Paola Brunetta.

Gli studenti e i docenti che partecipano a "Pane e Cinema" sabato 18 dicembre si sono riuniti all’istituto “Mazzotti” per l'incontro conclusivo della prima fase, alla presenza di una commissione di esperti costituita, oltre che da Alessandro Padovani, dagli sceneggiatori Doriana Leondeff e Marco Pettenello (in collegamento streaming). Gli studenti hanno presentato i propri soggetti con la modalità del pitch e gli esperti, che avevano in precedenza letto gli scritti, li hanno commentati e valutati selezionando, alla fine, i due che hanno ritenuto più efficaci.

Uno di questi è il soggetto "Ci vediamo", scritto dagli studenti dell'alberghiero "Alberini": Riccardo Baseggio, Alice Bassetto, Nicolò Berto, Damiano Khadim Kamara, Stella Lovat,  Giamaica Minello, Rocco Scarpa, Eliana Tomaello, Carlo Vignoto. Il soggetto scelto per diventare un cortometraggio è "Un altro Luca", scritto da Andrea Bozzo, Benedetta Girotto e Gloria Dalla Giustina dell’istituto “Palladio”. Inoltre è stata assegnata una menzione speciale a "La banconota", testo scritto da Sarra Ameur, Filippo Casadoro, Ilaria Forte, Amdia Isumaila, Beatrice Saviozzi, Gaia Teresi, Lorenzo Vendramini e Giulia Zanatta del turistico “Mazzotti”. L’incontro, coordinato da Paola Brunetta e introdotto dalla dirigente del "Mazzotti",  Anna Durigon, ha visto la presenza del presidente dell’associazione Vincenzoni, Paolo Ruggieri, e dell’assessore alle politiche per la suola e per i govani del Comune di Treviso,  Silvia Nizzetto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Pane e Cinema", il soggetto degli studenti del "Palladio" diventerà un cortometraggio

TrevisoToday è in caricamento