rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Attualità

"Sparito da palazzo dei Trecento lo striscione dedicato a Giulio Regeni"

La denuncia di Stefano Pelloni, capogruppo del Partito Democratico in consiglio comunale a Treviso: "Spero che si tratti solo di brutto malinteso"

TREVISO Lo striscione relativo alla campagna di Amnesty International "Verità per Giulio Regeni", fortemente voluto dalla passata amministrazione, è stato rimosso da Palazzo dei Trecento. “Sono molto sorpreso dal non vedere più lo striscione in Piazza dei Signori – dichiara Stefano Pelloni, capogruppo del Partito Democratico – la campagna di Amnesty International va oltre gli schieramenti politici. Giulio Regeni ha rappresentato per una generazione la fuga dei cervelli italiani, che non trovano possibilità in Italia e ma che vengono valorizzati nella loro attività di ricerca all’estero."

"Spero che si tratti solo di brutto malinteso. Comunque figure come quelle di Giulio Regeni, ricercatore in Inghilterra morto in Egitto, e di Valeria Solesin, dottoranda veneziana a Parigi morta nell'attentato dell'ISIS al Bataclan, dovrebbero essere ricordate dalla nostra città in maniera più importante. Pensando di fare una cosa sentita da tutta la cittadinanza – conclude il capogruppo Pelloni - durante il prossimo consiglio comunale proporrò con una mozione di intitolare uno spazio comunale, magari un luogo di studio vissuto in primo luogo dai giovani studenti trevigiani, a Giulio Regeni e a Valeria Solesin.”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Sparito da palazzo dei Trecento lo striscione dedicato a Giulio Regeni"

TrevisoToday è in caricamento