rotate-mobile
Sabato, 4 Febbraio 2023

Rivalutazione delle pensioni, per 27mila trevigiani scatterà il taglio

La fascia più penalizzata nei primi due mesi del 2023 è quella che percepisce tra i 2.101 e i 2.626 euro. La riforma del Governo vede ancora grande incertezza per i 225mila percettori della Marca. Secondo una proiezione della Cgil alla nostra provincia sarebbero sottratti complessivamente 10 milioni di pensioni, nei prossimi due anni, con ricadute importanti anche sull'imponibile

Anche se regna ancora una certa incertezza su cosa attente i 225.355 pensionati trevigiani, la Cgil di Treviso ha voluto lanciare un allarme circa le ricadute della riforma che è prevista dal Ddl bilancio del 2023 per i prossimi due anni. Dalla rivalutazione prevista in base all'inflazione (era al 7,3% ad ottobre) se tutto dovrebbe restare invariato per la fascia tra i 525 euro e i 2.101 euro (sono 149.807 pensionati in tutto, garantiti dalla clausola di salvaguardia che permetterà loro di ottenere il 100% previsto dalla rivalutazione) a pagare maggiormente lo scotto saranno i percettori delle pensioni che oscillano tra i 2.101 e i 2.626 euro che a gennaio e febbraio riceveranno importi inferiori a quelli erogati fino a quest'anno, nonostante la rivalutazione. Di questo quadro, tutt'altro che roseo, ha parlato in mattinata il segretario della Spi Cgil, Paolino Barbiero. La riforma prevede che nella Marca le pensioni erogate subiscano complessivamente un decurazione di 4.678.640 euro per il 2023 che con il trascinamento diventeranno quasi 10 nel 2024. «Sono quasi dieci milioni non distribuiti che porteranno a 123mila euro di tasse alla Regione e 60mila euro ad un Comune come Treviso» ha detto Barbiero «si tratta di una manovra anticlica, una regressione pericolosa».

C'è poi il capitolo delle pensioni minime, 15.645 in provincia: oltre al 7,3% previsti dal decreto Giorgetti si vedranno aggiungere 8 euro, briciole. E infine il caso dei 75enne: per chi avrà superato quest'età la pensione minima sale a 600 euro mentre per gli altri resta miseramente a 564, a prescindere da come sia composta la famiglia.

Video popolari

Rivalutazione delle pensioni, per 27mila trevigiani scatterà il taglio

TrevisoToday è in caricamento