menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La mappa degli interventi prioritari

La mappa degli interventi prioritari

Piano neve, ecco gli interventi previsti nel territorio comunale di Treviso

Trenta mezzi, 40 operatori, 2500 quintali di sale e un’attenta calendarizzazione per liberare le strade dalla neve e dal ghiaccio

L’Amministrazione comunale di Treviso, al fine di calendarizzare e organizzare puntualmente gli interventi in caso di precipitazioni nevose e formazione di ghiaccio sulle strade, ha diramato il Piano Neve per la stagione invernale 2019-2020 che vedrà impegnate sul territorio comunale squadre del Servizio Lavori Pubblici, della Protezione civile e di alcune ditte private. In caso di necessità, infatti, entreranno in azione tre autocarri del Comune di Treviso dotati di lame spazzaneve e spandisale e una task force di 16 operatori oltre a tre autocarri della Protezione Civile e 12 Volontari per le varie tipologie di intervento. Inoltre, grazie a ditte esterne, saranno attivi 24 mezzi fra autocarri e trattori dotati di spandisale e lame spazzaneve, oltre a 4 spazzaneve manuali e 12 operai.

I trattamenti – coordinati dal Servizio Lavori Pubblici con Daniele Granello e Simone Ghiro e dalla Protezione civile con il responsabile Riccardo Mastronicola -, verranno effettuati con un rigoroso cronoprogramma e una disponibilità di 2500 quintali di sale. In primo luogo, proprio per prevenire la formazione di ghiaccio, saranno effettuati trattamenti preventivi sulla viabilità principale con quattro autocarri dotati di spandisale e soluzione salina. Successivamente, verranno trattati i punti sensibili come il cavalcavia della stazione, l’ingresso del Pronto Soccorso (e le altre vie d’accesso dell’ospedale Ca’ Foncello), viale Pasteur e sottopasso Paolo Veronese, sottopasso Sant’Antonino, sovrappasso della tangenziale “Zermanese”, cavalcavia San Giuseppe, sottopasso Sant’Angelo e le arterie viarie come strada Feltrina, strada Pontebbana, strada Postumia e tutte le rotatorie. Infine verrà coperto l’intero territorio comunale, opportunamente suddiviso in 27 zone assegnate ad altrettanti mezzi.

«Grazie a questa attenta programmazione il Piano Neve diventerà più efficiente e performante anche per garantire, nelle zone più a rischio o nei percorsi più sensibili - per esempio in prossimità delle scuole – la sicurezza dei cittadini -le parole del sindaco Mario Conte e dell’assessore ai Lavori Pubblici Sandro Zampese- Ogni operatore avrà un ruolo ben preciso nelle zone del centro storico e dei quartieri proprio per garantire un servizio puntuale e attento. Nulla deve essere lasciato al caso».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Amazon, due nuovi depositi di smistamento nella Marca

Auto e moto

Cambio gomme invernali: scatta l'obbligo di montare le estive

social

Domenica 11 aprile: accadde oggi, santo del giorno, oroscopo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento