rotate-mobile
Lunedì, 23 Maggio 2022
Attualità

Poste, boom di consegne di merce acquistata on line nella Marca: +38% rispetto al 2020

L'azienda può contare in provincia su un modello di recapito innovativo composto da 26 Centri di Distribuzione e una flotta di 471 mezzi, di cui 64 interamente green

Cresce ancora il numero dei pacchi consegnati da Poste Italiane: nell’ultimo anno in provincia di Treviso si è registrato un incremento di consegne del 38% rispetto al 2020, variazione più alta registrata in Italia. Poste Italiane grazie alla capillarità e all’efficienza della propria rete di distribuzione, che in provincia può contare su un modello di recapito innovativo composto da 26 Centri di Distribuzione e una flotta di 471 mezzi, di cui 64 interamente green, garantisce le consegne su tutto il territorio, dai centri più piccoli e remoti alle grandi città.

Dal 1862 l’Azienda consegna lettere alle famiglie e alle imprese italiane, ma negli ultimi anni è il settore dei pacchi a trainare il business tanto che nel 2021 sono stati consegnati 249 milioni di pacchi, in crescita del 18,3% rispetto all’anno precedente. In aumento anche i ricavi da corrispondenza che con € 2,1 miliardi registrano un +9,7%.

Così come confermato dall’Ad Matteo Del Fante che in occasione della presentazione dei risultati finanziari del 2021 ha dichiarato: «La trasformazione industriale iniziata con il piano “Deliver 2022” e proseguita con il Piano “24SI” ha permesso di migliorare le performance dell’azienda, facendo leva sulla piattaforma di distribuzione omnicanale integrata del Gruppo. I nostri nuovi canali digitali e il network Business to Business to Consumer sostengono una solida crescita di ulteriori ricavi. Abbiamo raggiunto una media di 20 milioni di interazioni giornaliere, principalmente provenienti da tutti i nostri nuovi canali, tra cui la rete PuntoPoste, a dimostrazione dell’enorme potenziale che la nostra base clienti può garantire per il futuro».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Poste, boom di consegne di merce acquistata on line nella Marca: +38% rispetto al 2020

TrevisoToday è in caricamento