rotate-mobile
Lunedì, 26 Febbraio 2024

Dal Canova 310 voli Ryanair ogni settimana dall'estate. Turismo: giro di vite su B&B e guide abusive

Presentata una campagna di comunicazione (investimento di 200mila euro) che vede collaborare il vettore low cost (che festeggerà i 25 anni nella Marca con un evento nelle prossime settimane) con Comune e Prosecco Doc: saranno 15 milioni i viaggiatori a cui verrà proposto il territorio della Marca e delle altre 8 province dell'area del Consorzio

Una campagna di promozione, con un investimento da 200mila euro e un potenziale di almeno 15 milioni di utenti raggiungibili, per promuovere la Marca e le altre otto province che compongono l'area del Prosecco doc. Si rinnova la collaborazione per promuovere il territorio già avviata da Comune di Treviso, Ryanair, vettore low cost che da 25 anni ha base al Canova di Treviso (nelle prossime settimane la ricorrenza sarà celebrata con un evento speciale, di due giorni, che si annuncia memorabile) ed il Consorzio di tutela del Prosecco doc. La prima campagna, avviata nell'agosto del 2021 e calibrata soprattutto sulla città di Treviso, aveva portato ad un aumento di prenotazioni in una prima fase del 14%, e poi del 16% in una seconda fase, soprattutto con viaggiatori provenienti da Regno Unito, Francia, Belgio, Danimarca e Israele. Il risultato è sotto gli occhi di molti residenti del centro storico ma è anche e soprattutto nei numeri: in occasione del ponte del 1° maggio il 98% dei posti disponibili era occupato dai turisti (stando almeno al sito Booking.com).

Questa volta la ricaduta si avrà anche sul territorio circostante al capoluogo della Marca, con il nuovo claim ovvero "Land of Prosecco". L'obiettivo della campagna che sarà presente su tutti i social è quello di promuovere un turismo esperienziale legato all'eccellenza del vino principe del nostro territorio. «Abbiamo voluto confermare il nostro intervento su Ryanair accanto al Comune di Treviso per diverse ragioni» il vicepresidente del Consorzio di Tutela del Prosecco Doc, GianGiacomo Gallarati Scotti Bonaldi «perché quanto fatto in passato è considerato dagli esperti una “best practice”, in tema di promozione enoturistica, a livello nazionale; perché l’efficacia dell’azione riteniamo sia sotto gli occhi di tutti coloro i quali hanno, o hanno avuto, modo di vivere la città di Treviso in questi ultimi mesi; ed infine, perché sta sempre di più emergendo la centralità dei Consorzi di tutela nel panorama dell’enoturistico e del turismo gastronomico, una centralità che speriamo di rendere ancor più evidente, quanto prima, con un evento che contiamo riesca a fare di Treviso l’hub internazionale per la scoperta dei territori di produzione del Prosecco».

Dal canto suo Ryanair ha annunciato che la prossima estate ci saranno ben 310 voli settimanali, con 44 destinazioni, tra cui 10 completamente nuove. Importante novità è in arrivo per quanto riguarda la flotta: entro il 2026 sarà completata la trasformazione degli attuali aeromobili con velivoli che garantiscono un abbassamento dell'inquinamento acustico del 40% e del 20% per quanto riguarda le emissioni di Co2. Attualmente sono 78 su 540, di cui 17 su 98 in Italia. E' arrivata purtroppo la conferma che tra le nuove destinazioni, almeno nei programmi più prossimi, non ci sarà Londra (presente però a Venezia).

Mauro Bolla, Country Manager di Ryanair, ha dichiarato: «In qualità di compagnia aerea n.1 in Europa e in Italia, siamo orgogliosi di annunciare la seconda fase della collaborazione con il Comune di Treviso e il Consorzio DOC, incentrata sull’aumento della “awareness” delle Terre del Prosecco. La prima campagna congiunta ha portato ottimi risultati con una aumento medio delle prenotazioni del 14% (fase 1) e del 16% (fase 2) in particolare per Regno Unito, Francia, Belgio, Danimarca ed Israele, supportando il posizionamento di Treviso come destinazione domestica ed internazionale tutto l'anno grazie alla sua multiforme/molteplice offerta turistica culturale ed enogastronomica».

TREVISO RYAN

Il boom del turismo porta anche inevitabilmente a delle criticità. «Abbiamo un problema di ricettività, ci sono dei momenti in cui abbiamo difficoltà a collocare i turisti»: ha evidenziato il direttore generale del Consorzio del Prosecco doc, Luca Giavi. In città, ha spiegato durante la conferenza stampa il sindaco di Treviso, Mario Conte, la polizia locale sta vigilando su possibili fenomeni illegali, soprattutto legati all'abusivismo nel settore dei "Bed and breakfast" e tra le guide turistiche. «Puntiamo ad un turismo di qualità»: ha sottolineato Conte.

Video popolari

Dal Canova 310 voli Ryanair ogni settimana dall'estate. Turismo: giro di vite su B&B e guide abusive

TrevisoToday è in caricamento