menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Interventi della provincia, lista inviata al ministro Toninelli

“Malgrado il limitato tempo a disposizione – dichiara il Presidente Marcon – abbiamo individuato i principali interventi ritenuti necessari e prioritari nel nostro territorio”

TREVISO La Provincia di Treviso ha predisposto e trasmesso al Ministero delle Infrastrutture le schede di monitoraggio dello stato di conservazione e manutenzione delle opere di competenza, come richiesto dal Ministro Toninelli. “Malgrado il limitato tempo a disposizione – dichiara il Presidente Marcon – abbiamo individuato i principali interventi ritenuti necessari e prioritari nel nostro territorio”. “Pur non riscontrando imminenti pericoli per la sicurezza – precisa il Presidente della Provincia di Treviso - devo sottolineare come da tempo chiediamo che venga ripristinata alla Provincia la possibilità di realizzare interventi sulle infrastrutture, eliminando il prelievo forzoso sulle nostre entrate che ha raggiunto dal 2015 il 70% di quanto introitato.  Non chiediamo risorse ulteriori al Governo, ma la possibilità che vengano mantenute e investite sul territorio tutte le risorse che i cittadini versano”.

“Il controllo dello stato manutentivo delle infrastrutture non è mai venuto meno e i dati disponibili sono stati immediatamente sintetizzati e trasmessi sulla base delle scarne informazioni che ci sono pervenute dal Ministero”. “E’ necessario che le opere individuate come prioritarie e trasmesse al Ministero possano essere inserite almeno nella programmazione triennale degli interventi; ed è altresì necessario che ci venga concessa la possibilità di potenziare l’organico di tecnici, personale e operai, dopo che dal 2011 ad oggi ci è stato imposto non solo il blocco totale delle assunzioni ma anche la riduzione del 50% della dotazione organica.” “Sia chiaro – conclude Marcon – che gli interventi segnalati rappresentano esclusivamente le situazioni di criticità con priorità ALTA e non esauriscono certamente, il fabbisogno manutentivo dei circa 1.200 chilometri di strade e gli oltre 300 ponti di competenza della Provincia di Treviso”.

“Gli Uffici, come sempre, continueranno, seppure con le difficoltà segnalate, con il monitoraggio costante delle infrastrutture, con possibilità di integrare l’elenco trasmesso e compilato. Le schede sono state trasmesse al Ministero, alla Prefettura, alla Regione Veneto e all’UPI, Unione delle Province d’Italia, che ha già programmato un incontro (il prossimo 4 settembre) con il Sottosegretario alle Infrastrutture, Armando Siri, nel corso del quale verranno illustrate le segnalazioni pervenute da tutte le Province d’Italia.”  

Scheda Monitoraggio Infrastrutture Ministero-3

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Tre pasticcerie trevigiane in sfida a Cake Star

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento