Pubblicità, manifesti e volantini: 55mila euro dalla Lega per Conte

La civica del sindaco uscente Giovanni Manildo spenderà circa 29mila euro ma l'interno centrosinistra totalizza 68mila euro di investimenti a fronte dei 65mila del centrodestra

TREVISO Una spesa da 55mila euro in spot televisivi, cartelloni, manifesti, manifestazioni, comizi, cene e quant'altro. Questo quanto investito dalla sola Lega per quanto riguarda il candidato del centrodestra Mario Conte. La seconda lista di questa speciale classifica è quella del sindaco uscente Giovanni Manildo che ha investito 28.900 euro. Complessivamente è proprio il centrosinistra ad aver speso di più per queste elezioni (68mila euro a fronte dei 65mila euro del centrodestra). Le varie civiche a sostegno di Conte hanno versato ognuna circa 800 euro, Grande Treviso 4mila euro, Forza Italia 2500 euro, Fratelli d'Italia 2mila euro e zero l'ultimo "acquisto" Enrico Renosto. Camolei, a sinistra, sostiene "Treviso è" con 16mila euro, il Pd investe 12.350 euro, Impegno civile 6400 euro e Treviso civica 4500 euro. Gli altri candidati; Maristella Caldato spenderà 8100 euro, Coalizione civica 2300 euro, il Movimento Cinque Stelle 1150 euro e infine il Popolo della Famiglia appena 410 euro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, il Friuli Venezia Giulia la regione che resta di più a casa

  • Supermercato troppo affollato, scatta la chiusura per cinque giorni

  • Coronavirus, ecco tutti i check-point per la consegna delle mascherine della Regione

  • Coronavirus, scomparso storico commerciante di ricambi d'auto

  • Coronavirus, addio al maestro di sci Silvio Baratto

  • Coronavirus, ecco l'elenco di tutte quelle attività che restano aperte post Decreto

Torna su
TrevisoToday è in caricamento