rotate-mobile
Mercoledì, 24 Aprile 2024
Attualità

Sindacato e associazioni dei migranti salutano Elisabetta Serrao

In forza alla Questura di Treviso dal 2012, la dirigente dell'ufficio immigrazione, è stata trasferita a Teramo

«Un’esperienza professionale e umana che ha lasciato il segno e sarà ricordata come esempio di buona gestione». Con queste parole Nicola Atalmi, segretario provinciale CGIL di Treviso, Abdallah Khezaraji, vicepresidente Consulta Regionale dell’Immigrazione, e Gianni Rasera, presidente di I CARE per le Associazioni del Volontariato, hanno salutato mercoledì 14 aprile, Elisabetta Serrao, dirigente Ufficio Immigrazione, in forza alla Questura di Treviso dal 2012 e ora trasferita a Teramo, esprimendo il loro riconoscimento per il lavoro svolto in questi anni sul territorio della Marca.

«Dal suo ufficio – riportano Atalmi, Khezaraji e Rasera – è passata tanta umanità, quasi sempre la più indifesa, la più bisognosa di accoglienza e di comprensione, piena di timore di non raggiungere l’agognato documento, quello che le permetteva di avere un futuro. Un’umanità che ha trovato nella Serrao e nei suoi collaboratori un punto di ascolto, di attenzione, di solidarietà anche quando, purtroppo, non era possibile rispondere positivamente alle tanto desiderate aspettative. Elisabetta Serrao ha dimostrato nel suo non semplice compito intelligenza amministrativa e pratica, buon senso, duttilità e attenzione alle persone, sempre dentro i recinti legislativi».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sindacato e associazioni dei migranti salutano Elisabetta Serrao

TrevisoToday è in caricamento