menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rapina in villa, espulso dominicano: era in carcere a Santa Bona

Secondo allontanamento dal territorio nazionale per un violento episodio risalente al 2015 a Sacile

Nel pomeriggio di domenica un altro dei complici responsabili dell’efferata rapina in una villa messa a segno a Sacile nel 2015, anche lui cittadino dominicano, è stato accompagnato alla frontiera e rimpatriato da personale della Questura di Treviso in esecuzione del provvedimento di espulsione disposto dal Magistrato di Sorveglianza di Venezia come misura alternativa alla detenzione. Nel 2016 era stato estradato dalla Spagna per arresto in custodia cautelare ed era stato recluso a Treviso nel carcere di Santa Bona, dove era rimasto per scontare la sentenza di condanna a  quattro anni e quattro mesi di reclusione pronunciata nel 2017. Il 9 novembre è stato accompagnato alla frontiera a mezzo della forza pubblica e rimpatriato in esecuzione del provvedimento di espulsione, disposto dal Prefetto di Treviso, anche un altro cittadino dominicano irregolare sul territorio nazionale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Casa

Ammoniaca vs Candeggina: chi uccide meglio i germi?

Attualità

Roncade: messo in vendita il centro commerciale Arsenale

Attualità

Covid alle superiori: «Metà dei contagi non è avvenuta a scuola»

Attualità

Asolo, malore sul lavoro: dipendente comunale muore a 44 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Meteo

    Caldo anomalo nella Marca: «Da sabato temperature in calo»

  • Aziende

    «Positiva la scelta di istituire un ministero per la disabilità»

Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento