Coperture Inail obbligatorie per i rider: «Una tutela della salute che mancava»

Il commento di Rossana Careddu, neo eletta segretaria provinciale Nidil Treviso, la categoria dei precari e degli autonomi della Cgil, che anche a livello nazionale si è spesa molto su questo fronte

Un rider

La nuova normativa impone l’obbligo di copertura assicurativa INAIL contro gli infortuni e le malattie per i rider, i lavoratori autonomi impiegati nel settore del delivery. «Una tutela della salute che mancava e che finalmente è stata disciplinata dalla legge»: afferma, esprimendo soddisfazione, Rossana Careddu, neo eletta segretaria provinciale Nidil Treviso, la categoria dei precari e degli autonomi della Cgil, che anche a livello nazionale si è spesa molto su questo fronte.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Un primo passo in avanti sul versante delle tutele, in particolare della salute, per coloro che non avendo un contratto non ne hanno nessuna -sottolinea Rossana Careddu- di quei lavoratori, i più precari tra i precari, che proprio per la mansione che svolgono hanno un rischio obiettivo. Si tratta però di un percorso molto più lungo perché molti rider sono inquadrati come lavoratori autonomi quando, a volte, il loro rapporto di lavoro ha tutte le caratteristiche della subordinazione. La Cgil è pronta ad assisterli in questi casi di irregolarità e anche per gestire i rapporti con l’Inail, troveranno informazione e assistenza contattando Nidil e il nostro Patronato Inca».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Oliviero Toscani: «Chi vota Zaia forse è ubriaco, anche i veneti diventeranno civili»

  • Grandine e vento forte, il maltempo torna a colpire la Marca

  • Tragedia di Merlengo, il 26enne aveva bevuto: indagato per omicidio stradale

  • Tragico schianto col furgone nella notte: 62enne muore a pochi metri da casa

  • Distributore di bevande trovato morto nel suo camion

  • Covid nelle scuole della Marca: 8 classi in isolamento

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento