rotate-mobile
Attualità

Commercialista, uomo di cultura e amante dei viaggi: Treviso piange Roberto Gazzola

La diagnosi di un terribile male qualche settimane fa, di ritorno da un viaggio in Buthan, e ieri, 17 maggio, il triste epilogo al Ca' Foncello di Treviso. Il funerale si terrà sabato alle 10 a Madona Granda. Lascia la moglie Betti e i figli Francesco e Alessandra, già assessore della Giunta Manildo

Si svolgerà sabato prossimo, 20 maggio, alle 11, presso la chiesa di Santa Maria Maggiore a Treviso, l'ultimo saluto a Roberto Gazzola, figura conosciutissima in città e scomparso ieri, 17 maggio, all'età di 83 anni nel reparto di quarta chirurgia del Ca' Foncello di Treviso dopo una breve ma terribile malattia diagnosticata solo alcune settimane fa. Commercialista e in passato revisore dei conti della cassa di risparmio della Marca trevigiana e di Fondazione Cassamarca, è ricordato da tutti come un grande amante dei viaggi (la meta preferita Parigi e in generale la Francia), alla scoperta di altre culture. Gazzola è stato presidente del Treviso rugby negli anni '70 ma anche appassionato di aviazione (aveva il brevetto da pilota all'Aeroclub di Treviso) oltre ad essere stato alpino. Vantava ben sette lauree, testimonianza della sua insaziabile voglia di sapere e conoscere il mondo: la nona, in Storia dell'Arte, era ad un passo dall'essere conseguita. L'ultima e-mail inviata al docente con cui avrebbe dovuto discutere la tesi risale a qualche giorno fa. Purtroppo il destino ha voluto diversamente

L'ultimo suo viaggio (uno delle decine nella sua vita, fin da giovanissimo) è stato in Buthan, in compagnia del fratello Mario, ed è proprio in questa circostanza che si sono manifestati i primi sintomi del male che lo aveva colpito, fiaccandone le forza ma non lo spirito, sempre combattivo. Lascia l'amata moglie Elisabetta Cursi, da tutti chiamata "Betti", sposata nel 1968, i figli Francesco, ingegnere, e Alessandra, già assessore al bilancio della Giunta guidata dal sindaco Giovanni Manildo. La famiglia vive in piazza Santa Maria dei Battuti, con lo studio commercialistico dell'83enne che si trovava in via Cornarotta. In molti sabato prossimo vorranno dare l'ultimo saluto a questo trevigiano eccellente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Commercialista, uomo di cultura e amante dei viaggi: Treviso piange Roberto Gazzola

TrevisoToday è in caricamento