rotate-mobile
Lunedì, 30 Gennaio 2023
Attualità

Aria sempre inquinata, resta l'allerta "arancio": panevin verso la cancellazione a Treviso

L'ordinanza anti-smog prevede le combustioni all’aperto di materiale vegetale, falò rituali, barbecue e fuochi d’artificio. Il verdetto definitivo è atteso per il 4 gennaio quanto Arpav emetterà un nuovo bollettino

In base all'ultimo bollettino Arpav sulle rilevazioni della concentrazione di PM10, è stato confermato a Treviso il livello di allerta 1 “arancio”. Allo stato attuale (ed almeno fino al bollettino di mercoledì 4 gennaio), nel rispetto della specifica ordinanza, sono vietate le combustioni all’aperto di materiale vegetale, falò rituali, barbecue e fuochi d’artificio e dunque i panevin sarebbero di conseguenza vietati. I festeggiamenti di Capodanno hanno certamente peggiorato notevolmente la situazione: la centralina Arpav di via Lancieri di Novara a Treviso ha fatto registrare alle 3 del 1 gennaio, per quanto concerne le PM10, il valore di 200 microgrammi per metro cubo. Il livello non è mai sceso sotto la soglia di legge dei 50 mg/m3 (il valore più basso è stato rilevato alle 16 del 1° gennaio ed è stato di 66 mg/m3). Negli ultimi dieci giorni solo in due casi si è registrata una tregua dello smog, il 23 ed il 30 dicembre.

La centralina di via Lancieri ed i valori delle PM10

Tutte le informazioni sull’allerta PM10 sono disponibili alla pagina https://www.arpa.veneto.it/dati-ambientali/bollettini/aria/bollettino-livelli-di-allerta-pm10

smog

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aria sempre inquinata, resta l'allerta "arancio": panevin verso la cancellazione a Treviso

TrevisoToday è in caricamento