rotate-mobile
Giovedì, 22 Febbraio 2024
Attualità

Studenti meritevoli, il Comune di Treviso li premia con una borsa di studio

Cerimonia a Palazzo dei Trecento per la consegna degli attestati ai giovani delle scuole secondarie che hanno ottenuto il massimo dei voti

A Palazzo dei Trecento, il Sindaco di Treviso Mario Conte e l’assessore all’Istruzione Silvia Nizzetto hanno consegnato, il 22 dicembre, le borse di studio agli studenti delle medie e delle superiori, residenti a Treviso e frequentanti gli istituti anche fuori Città, diplomati nell’anno scolastico 2021/2022.

Lo stanziamento, che ammontava a 20mila euro, è stato erogato a favore di 94 ragazzi: 150 euro per i diplomati con 10/10 delle secondarie di primo grado, 180 euro per i 10 e lode. Per gli studenti delle scuole superiori eranp previsti 250 euro per i 100/100 e 300 per il 100 e lode. Gli studenti delle scuole secondarie di primo grado che hanno ritirato la borsa di studio sono 51: 34 con la votazione finale di 10/10, 17 studenti con votazione finale di 10/10 e lode. Per quanto riguarda le scuole secondarie di secondo grado, 30 studenti con votazione finale 100/100, 13 studenti la votazione finale di 100/100 e lode.

Premiazione2022

«Questi ragazzi rappresentano un esempio per tutti» le parole del sindaco Mario Conte «Spesso si parla dei giovani per qualche comportamento sopra le righe, ma i ragazzi che ottengono risultati considerevoli o eccellenti nello sport, nello studio e nel campo sociale sono tantissimi, direi anche la maggior parte. L’impegno nello studio, ma anche la volontà di approfondire, di ricercare, la curiosità e la determinazione nell’arrivare a risultati di eccellenza non solo soltanto un motivo d’orgoglio ma anche un modello da seguire per i coetanei e chiedo a questi ragazzi, con la loro sensibilità, di aiutare chi amministra a costruire una Città migliore».

«Firmare gli attestati è stato per noi un motivo d'orgoglio e un modo per far sentire ai ragazzi sentire il plauso della comunità trevigiana per la responsabilità, l'impegno costante, l’attenzione, la consapevolezza e il senso dei valori coltivati attraverso lo studio. La scuola, insieme alla famiglia, aiuta a crescere, a diventare comunità e ad essere “squadra” perché ognuno, con le proprie competenze, può dare un grandissimo contributo per far crescere l’intera collettività e raggiungere insieme nuovi traguardi» afferma l’assessore all’Istruzione Silvia Nizzetto «Le Borse di Studio ci permettono di rafforzare il legame tra istituzioni, territorio, scuola e ragazzi: attraverso il coinvolgimento, la collaborazione e lo sguardo attento verso i giovani capaci, determinati e meritevoli abbiamo la possibilità di creare una sinergia fatta di vitalità e soprattutto opportunità».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Studenti meritevoli, il Comune di Treviso li premia con una borsa di studio

TrevisoToday è in caricamento