menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La Bandabardò

La Bandabardò

La Bandabardò sul palco di Suoni di Marca 2019

Il concerto della band va ad aggiungersi agli artisti già annunciati nel cartellone della prossima edizione: Anna Calvi ed Eugenio Finardi

Prima tappa ufficiale annunciata per il  #bbtour2019! La Bandabardò, che da anni fa ballare l’Italia e l’estero, salirà sul palco di Suoni di Marca, a Treviso il prossimo  4 agosto. Venticinque anni non sono pochi per qualsiasi relazione, figuriamoci per dei musicisti che sono spesso costretti a convivere spalla a spalla in quella giostra perenne che è la vita, impegnati in un estenuante neverending tour che li porta su e giù da un palco quasi ogni sera. “Ma era ciò che sognavamo di fare – racconta Erriquez, pseudonimo di Enrico Greppi, cantante e fondatore della Bandabardò  - il nostro desiderio era quello di costruire una fortezza viaggiante musicante e sorridente, perché crediamo molto nel sorriso come arma per affrontare la vita. Abbiamo scelto uno stile di vita più che la musica per farci applaudire, per provare corresponsione al nostro ego che per fortuna è abbastanza piccolino: noi siamo più da squadra, da gruppo, da famigliola. Il tempo passa ma la voglia rimane, anche se io parlo sempre meno di certe tematiche.

Con sorpresa pochi giorni fa, il 14 Marzo 2019, per celebrare i 25 anni di carriera, la Banda ha deciso  di lanciarsi in una rilettura di "Zobi la mouche", singolo di successo dei francesi Les Negresses Vertes uscito 31 anni fa. L'originale, infatti, risale all' ormai lontano 1988 ed era contenuto nel disco "Mlah". Cosi la Banda presenta sui suoi social il nuovo lavoro: “Zobi la mouche, la mosca impertinente che svolazza allegra tra bigotti in preghiera e femminili bellezze, mentre il cuore di Firenze si stringe attorno ad un palco pieno di musica sorridente. La Grande Festa. Un abbraccio a Helno e ai Les Negresses Vertes”. Il brano è stato anche cantato e suonato durante l'evento live "La Grande Festa della Bandabardò" che si è tenuto lo scorso 7 dicembre 2018 al Mandela Forum di Firenze. La band ha quindi deciso di accompagnare la propria cover con un video assemblato con immagini riprese durante quella serata. Con i suoi oltre 1500 concerti e con ben 26 anni di attività appena compiuti la Bandabardò può dirsi a buon diritto una delle live band più vitali in Italia. I suoi concerti sono feste straripanti d’affetto: il pubblico vi partecipa numerosissimo, cantando infaticabile ogni canzone, duettando continuamente con gli artisti sul palco, senza perdersi un solo verso, in uno scambio d’intesa che non smette mai di sorprendere la Banda stessa. E questo affetto si traduce in grandi numeri non più solo ai live, ma negli stessi dati di vendita con inattese scalate in vetta alle classifiche.

E dunque anche la sua produzione si conta ormai in grandi numeri: 13 album pubblicati – inclusi dischi dal vivo, progetti speciali e pubblicazioni estere -un DVD e- tra ironia, autoironia e bicchieri di vino - un’autobiografia ufficiale e, proprio in occasione del compleanno dei 25 annil’ultima  versione di Beppeanna; “Se mi Rilasso Collasso” cantata e suonata con Stefano Bollani, Caparezza, Carmen Consoli, Max Gazzè e Daniele Silvestri. Così pure la sua cartina geografica bardozziana si è estesa a macchia d’olio: le lunghe tournée toccano anche Francia, Germania, Spagna, Belgio, Lussemburgo, Svizzera, Polonia, Slovenia e persino Chiapas e Canada.

Chi già li conosce lo sa bene ed il consiglio è quello di regalarsi una loro esibizione dal vivo. La Bandabardò va ad aggiungersi agli artisti già  annunciati  nel cartellone: Anna Calvi, Eugenio Finardi. Molti altri sono gli artisti ancora da divulgare per il Festival più lungo ad ingresso gratuito in Italia, Patrocinato dal Comune di Treviso,  dalla Regione Veneto , dalla  Provincia di Treviso e sostenuta dalla Camera di Commercio di Treviso che, dal 19 luglio al 4 agosto, animerà le serate dell’Estate Trevigiana con tanta musica di qualità, consolidata da un format elastico e originale, a misura di ascoltatore, in quanto capace di rispondere efficacemente alle richieste delle differenti fasce d’età. Tra spettacoli, enogastronomia, stand e aree relax,  nel polmone verde del cuore della città di Treviso, dal tardo pomeriggio a notte fonda.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Aziende

Migliori parrucchieri d'Italia: ecco i trevigiani al top

Alimentazione

Dinner cancelling la dieta di Fiorello: come funziona

Attualità

Conegliano dà l'addio a "Mamma Africa": morta per Covid a 50 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento