rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Attualità

In centro a Treviso torna “Teatro da mangiare, teatro da bere”

Dal 27 agosto la città si trasforma in un palcoscenico a cielo aperto. In cartellone cinque spettacoli tutti da “gustare” davanti a un buon piatto e un calice di vino

Osterie e ristoranti al centro della scena, tutt’intorno attori che si muovono calcando strade e piazze come fossero un unico grande palcoscenico a cielo aperto: da venerdì 27 agosto torna “Teatro da mangiare, teatro da bere”, la rassegna promossa dall’associazione “Tema Cultura” per l’Estate Incantata 2021 con il Comune di Treviso. E in città è di nuovo tempo di movida culturale. In programma, cinque spettacoli al tramonto in alcuni dei luoghi preferiti da turisti e avventori del posto per l’aperitivo o la cena, tutti da “gustare” davanti a un buon piatto e un calice di vino.

Ad aprire il cartellone della seconda edizione saranno le due coppie protagoniste di “Fool di cuori”, un carosello di incontri e tradimenti a cui la Compagnia teatrale “Fumo Bianco” (composta dai giovani trevigiani Francesco Carlo Zanetti, Giulia Pelliciari, Giacomo Vianello, Filippo Valese e Paola Zuliani) darà vita tra i tavoli del “Ristorante Alfredo” a partire dalle 20.30 del 27 agosto. Aneddoti realmente accaduti nello storico locale renderanno ancora più appetitosa la serata.

Giovedì 2 settembre sarà la volta di una prima regionale: volto noto del piccolo e del grande schermo, l’attrice veneta Cristina Chinaglia porterà in piazza dei Signori la sua carrellata di monologhi comici in salsa agrodolce dal titolo “Stand up, Chinaglia”, un testo cult presentato nelle trasmissioni televisive “Stati Generali” di Rai 3 e “Colorado” di Italia 1. Appuntamento alle 21. Sabato 4 settembre alle 20 toccherà invece a “Nonsense”, spettacolo ospitato dalla “Pizzeria da Pasqualino”, incentrato sull’intramontabile “rito del bar” elogiato (non senza ironia) tra un cocktail e un selfie dalla Compagnia “Fumo Bianco”.

Un inno agli innamorati, per celebrare i sentimenti ma anche la passione per la buona tavola e quella per la poesia italiana e straniera: ecco “D’amore di vino”, lo spettacolo sensoriale atteso giovedì 9 settembre alle 20 nel locale “Odeon alla Colonna” a cura della Compagnia “Fumo Bianco”. Infine, un insolito omaggio ad una tra le autrici più apprezzate al mondo, la scrittrice inglese Jane Austen: sabato 11 settembre dalle 19.30 in piazza Pola con “Miss Austen signorina sovversiva” il pubblico scoprirà l’anima più solare ed ironica di Austen partecipando alla lettura delle lettere da lei inviate ad amici e parenti. Gli attori (e gli spettatori che lo vorranno) vestiranno abiti regency.

«Dopo il grande successo della scorsa edizione è bellissimo tornare a vedere come l'arte e il teatro riescano a divertire, emozionare e fare sognare nelle vie e nelle piazze, tra la gente e nei luoghi della convivialità» afferma Lavinia Colonna Preti, assessore ai Beni Culturali e Turismo del Comune di Treviso. «E’ grazie ad iniziative come quella promossa da Giovanna Cordova che la cultura torna a svolgere un ruolo primario, portando grande vivacità e fermento per regalare un sorriso ai cittadini».

Organizzati nel pieno rispetto delle misure anti-Covid, gli spettacoli sono ad ingresso gratuito (in caso di maltempo saranno rinviati ad altra data). Per informazioni e prenotazioni: Tema Cultura: 346 2201356, temacultura@libero.it.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In centro a Treviso torna “Teatro da mangiare, teatro da bere”

TrevisoToday è in caricamento