rotate-mobile
Giovedì, 27 Gennaio 2022

Lirica e concerti, il cartello da gennaio a giugno al Teatro Del Monaco di Treviso

Quattro concerti con Domenico Nordio e Orazio Sciortino, Signum Saxophone Quartet, il Quartetto di Venezia e l’Orchestra di Padova e del Veneto diretta dal Maestro Wolfram Christ e con il violoncellista Giovanni Sollima. La vedova allegra di Franz Lehár e la favola Lo scoiattolo in gamba di Nino Rota per i più piccoli. Dal 6 all’11 giugno la 50^ edizione del concorso internazionale per cantanti Toti Dal Monte

Al Teatro Mario Del Monaco il 2022 prende il via con un programma ricco di musica. Con l’operetta di Franz Lehár La vedova allegra, una favola per bambini musicata da Nino Rota e quattro concerti, la seconda parte della stagione 21/22, presentata oggi dal Comune di Treviso e dal Teatro Stabile del Veneto, porta sul palcoscenico trevigiano ospiti internazionali come il Signum Saxophone Quartet, il violoncellista Giovanni Sollima o il Maestro Wolfram Christ sul podio dell’Orchestra di Padova e del Veneto, ma segna anche il ritorno di celebri nomi della scena veneta come Domenico Nordio e il Quartetto di Venezia.

I concerti

Ad inaugurare il cartellone degli appuntamenti del 2022, giovedì 27 gennaio, saranno Domenico Nordio e Orazio Sciortino. I due musicisti presentano un ricco programma di brani a cominciare da Tartiniana Seconda di Dallapiccola, cui seguiranno la Sonata op. 100 e l’impetuoso Scherzo della Sonata FAE di Brahms; chiude il concerto La Sonata op. 80 di Prokofiev, dedicata al celebre violinista David Oistrakh, che ne fu anche il primo interprete a Mosca nel 1946.

Il 18 febbraio, dai più rinomati palcoscenici internazionali come il Barbican Centre di Londra, il Konzerthaus di Vienna, il Concertgebouw di Amsterdam, il Signum Saxophone Quartet arriva a Treviso con un concerto dedicato alle danze sinfoniche con le musiche di Sibelius, Mussorgsky, Bartok e Bernstein.

Il cartellone continua poi con un altro quartetto: il 20 maggio il Quartetto di Venezia, composto dai violini Andrea Vio e Alberto Battiston, dalla viola di Mario Paladin e dal violoncellista Angelo Zanin, si esibirà sul palcoscenico del Teatro Del Monaco.

Il 27 maggio, infine, per l’ultimo appuntamento del programma concertistico, sarà protagonista l’Orchestra di Padova e del Veneto qui diretta da Wolfram Christ e con la partecipazione del violoncellista Giovanni Sollima, considerato uno dei migliori interpreti della sua generazione.

La lirica

Dopo un debutto in streaming nel febbraio 2021 mentre i teatri erano chiusi, l’8 e il 10 aprile 2022 andrà finalmente in scena dal vivo La vedova allegra, celebre operetta del compositore ungherese Franz Lehár, nella versione curata dal regista Paolo Giani e diretta da Leonardo Sini. La produzione vedrà impegnati l’Orchestra Regionale Filarmonia Veneta e il Coro Lirico Veneto.

È, invece, un appuntamento pensato principalmente per le scuole di primo e secondo grado quello del 29 e 30 aprile con la messinscena dello Scoiattolo in gamba, la favola sulla musica di Nino Rota e il libretto di Eduardo De Filippo, realizzata dal Comune di Treviso in coproduzione con l’Associazione “La Bottega della Lirica” e il Conservatorio di Musica “A. Steffani” di Castelfranco Veneto; sebbene pensato per i più piccoli, lo spettacolo non mancherà di divertire anche gli adulti che hanno voglia di tornare a sentirsi bambini.

La danza

Oltre alla lirica e ai concerti la stagione 2022 si arricchisce anche di due proposte di danza: il 29 gennaio la compagnia Virgilio Sieni con Paradiso porta in scena un omaggio alla cantica dantesca senza l’ambizione di tradurre il testo in movimento, ma cercando di raccogliere la tenuità del contatto e il gesto primordiale, liberatorio e vertiginoso dell’amore. Il 20 febbraio, invece, la compagnia Artemis Danza interpreta Il barbiere di Siviglia sulla musica di Rossini e la coreografia, le scene e le luci di Monica Casadei: un originale balletto in cui il personaggio di Figaro si moltiplica nei corpi dell’intera compagnia.

Il Concorso Internazionale per Cantanti Toti Dal Monte

Dal 6 al 11 giungo 2022, si terrà la 50^ Edizione del Concorso Internazionale per Cantanti “Toti dal Monte”. I ruoli dell’opera in concorso saranno quelli de I Capuleti e i Montecchi, la tragedia lirica in due atti di Bellini. Ripreso nel 2021 dopo due anni di interruzione, lo storico Concorso Lirico Internazionale continuerà nel 2022 la sua attività con una Commissione giudicatrice presieduta dal Maestro Giorgio Benati e costituita da rappresentanti degli Enti coproduttori e da eminenti personalità del settore artistico-musicale come Cristina Ferrari, direttore della Fondazione Teatri di Piacenza, Evamaria Wieser, Direttore casting Festival di Salisburgo, Stefano Pace, Direttore Generale e Artistico dell’Opéra Royal di Liegi (Belgio), Renate H. Kupfer, Opera casting consultant (Germania), Christian Carrara, direttore artistico della Fondazione Pergolesi Spontini di Iesi, Alessandro Di Gloria, responsabile programmazione opera, concerti e casting del Teatro Massimo di Palermo, Roberto Scandiuzzi, Basso, Giancarlo Andretta, Direttore d’Orchestra, Federico Faggion, Direttore artistico della stagione lirica e concertistica del Teatro Verdi di Padova, Luigi Puxeddu, Direttore artistico del Teatro sociale di Rovigo, Massimo Ongaro, Direttore del centro culturale S. Chiara di Trento e Stefano Canazza, direttore della Stagione lirica e concertistica del Teatro Mario Del Monaco. I Vincitori saranno chiamati a debuttare con rispettivi ruoli nelle recite programmate nella stagione 2022-2023 al Teatro Mario Del Monaco e nelle stagioni liriche 2022 del Comune di Padova e del Comune di Rovigo. Novità dell’edizione 2022 saranno i cinquant’anni del Concorso e la partecipazione di una Giuria internazionale che valuterà i concorrenti provenienti da tutto il mondo.

Video popolari

Lirica e concerti, il cartello da gennaio a giugno al Teatro Del Monaco di Treviso

TrevisoToday è in caricamento