Venti milioni per la videosorveglianza, anche Treviso tra i Comuni finanziati

Per il triennio 2020-2022 sono già previsti nuovi bandi, come annunciato dal Viminale, e che metteranno a disposizione altri 80 milioni

Altri venti milioni per la videosorveglianza. Sono messi a disposizione dalla legge di conversione del Decreto Semplificazione (appena definitivamente approvata), e andranno a finanziare, secondo fonti del Viminale, 216 progetti di altrettanti Comuni, esclusi dall'ultimo bando. Tra gli altri, i fondi arriveranno ad alcuni capoluoghi: Alessandria, Asti, Catania, Como, Fermo, Firenze, Foggia, Genova, Gorizia, Grosseto, Pescara, Prato, Treviso. Non solo. Per il triennio 2020-2022 sono già previsti nuovi bandi, come annunciato dal Viminale, e che metteranno a disposizione altri 80 milioni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tumore incurabile, il sorriso di Giorgio De Longhi si è spento a 57 anni

  • Diabete e festività: come scegliere i cibi senza rinunce

  • Schianto contro un'auto mentre torna da lavoro, muore operaio 49enne

  • Incidente in motorino, Roberto Artuso muore dissanguato in Congo

  • Legato in un bosco e picchiato per vendetta: nei guai anche un'influencer trevigiana

  • Picchia un bambino per rubargli la borsa della madre: panico fuori dall'asilo

Torna su
TrevisoToday è in caricamento