menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Una delle nuove telecamere

Una delle nuove telecamere

Treviso, dodici nuove telecamere in centro storico e in periferia

I nuovi occhi elettronici sono stati posizionati in Largo Porta Altinia, Isola Pescheria, Via dei Pescatori, Riviera Garibaldi, Piazza Istituzioni, Parco Uccio, Piazzale della Costituzione a San Pelajo, Strada Canizzano e Via Sant'Antonino

Entreranno in funzione entro qualche giorno dodici nuove telecamere per la sicurezza del centro di Treviso e dei quartieri. Salgono così a 150 gli occhi elettronici che fanno del sistema di videosorveglianza cittadino un vero baluardo contro i reati. Le nuove telecamere sono state posizionate in Largo Porta Altinia, Isola Pescheria, Via dei Pescatori, Riviera Garibaldi, Piazza Istituzioni, Parco Uccio, Piazzale della Costituzione a San Pelajo, Strada Canizzano e Via Sant'Antonino. Entro qualche giorno la ditta appaltatrice effettuerà il collaudo ufficiale per il completo funzionamento dei dispositivi.

116798042_4345508518855819_4925746657330454517_n-2

Le dodici telecamere, di cui quattro con lettori targhe installati in via Sant'Antonino e Strada Canizzano, sono state posizionate con finalità di sicurezza urbana. In particolare i lettori targhe sono determinanti per controllare l’entrata e l’uscita dei veicoli ed individuare eventuali mezzi oggetto di furto o ricercati dalle forze di polizia. Le nuove postazioni, concordate con la Prefettura in sede di Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica, sono frutto di un bando ministeriale del 2017, finanziato dal Ministero dell'Interno a luglio del 2019. Entro l'anno dovrebbero essere installate altre cinque telecamere: due punti con lettura targhe saranno installati sulla Noalese nei pressi dell'aeroporto, altri due lettori targhe sulla tangenziale in entrambe le direzioni mentre in città verrà installato un nuovo punto lungo via Bindoni.

«Aver installato numerose nuove telecamere di videosorveglianza sul territorio comunale è la prova che la nostra Amministrazione continua ad essere sempre attenta al tema "sicurezza" -commenta il consigliere comunale Davide Acampora- Grazie a questo impegno sono state coperte diverse zone calde tra cui anche via Pescatori e via Fiumicelli, un quadrante storicamente molto complesso dove gli stessi residenti ci chiedevano più presidio. Abbiamo mantenuto la promessa anche se molto lavoro c'è ancora da fare in attesa di una riqualificazione dell'intera zona in relazione alle future prospettive del palazzo della Camera di commercio. Nel frattempo tengo a ringraziare il sindaco Conte e tutta la squadra della Polizia locale per quanto stanno facendo per garantire la sicurezza dei trevigiani».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Amazon, due nuovi depositi di smistamento nella Marca

Auto e moto

Cambio gomme invernali: scatta l'obbligo di montare le estive

social

Domenica 11 aprile: accadde oggi, santo del giorno, oroscopo

Salute

A Monastier il nuovo hub vaccinale anti-Covid per le aziende venete

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento