Tumore incurabile, il sorriso di Giorgio De Longhi si è spento a 57 anni

Sabato 7 dicembre il decesso dopo 9 mesi di lotta contro un tumore maligno al cervello. Lascia l'amata moglie Sonia e un figlio di 19 anni. Mercoledì i funerali a Santa Bona

Giorgio De Longhi (Foto tratta da Facebook)

Treviso in lutto per la tragica scomparsa di Giorgio De Longhi, 57enne colpito 9 mesi fa da un tumore maligno al cervello che non gli ha lasciato alcuna via di scampo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Come riportato da "Il Gazzettino di Treviso", De Longhi era il responsabile amministrativo della ditta padovana Fravol. Grande appassionato di sport, teneva dei corsi di spinnning in palestra a Signoressa. Proprio alla fine di una delle sue lezioni, lo scorso marzo, il 57enne è stato colpito da un'improvvisa crisi epilettica. Le analisi in ospedale avevano chiarito la causa di quel malore: Giorgio aveva un glioblastoma, un tumore maligno al cervello. L'immediato intervento chirurgico e la radioterapia sembravano aver migliorato le sue condizioni di salute ma nelle ultime settimane un peggioramento improvviso lo ha costretto a un nuovo ricovero e al decesso nella giornata di sabato 7 dicembre. A fine maggio, due mesi dopo aver scoperto la malattia, si era sposato con l'amata compagna Sonia con cui aveva avuto il figlio Edoardo, oggi 19enne. Una famiglia comprensibilmente sconvolta dalla scomparsa di Giorgio che, fino all'ultimo, ha lottato nella speranza di vincere la sua battaglia contro la malattia. Decine i messaggi di cordoglio che hanno affollato in queste ore la sua bacheca Facebook dopo la notizia della scomparsa. I funerali saranno celebrati mercoledì 11 dicembre nella chiesa di Santa Bona a Treviso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Zaia: «Il Veneto è di nuovo una regione a rischio elevato»

  • Zaia getta acqua sul focolaio: «Contagi non ripresi. Ordinanza non sarà più restrittiva»

  • Zaia, nuova ordinanza: «Doppio tampone per i lavoratori che tornano in Veneto»

  • Ecco negozi trevigiani che effettuano la consegna della spesa a domicilio

  • Coronavirus, nuovo aumento di casi in Veneto, Zaia: «Sono preoccupato»

  • Sbaglia il tuffo da un pontile di Jesolo: grave un 19enne, rischia la paralisi

Torna su
TrevisoToday è in caricamento