Attualità

Muore a 44 anni dopo una vita passata ad aiutare le persone sorde

Cristiano Piccolo si è spento alla Casa dei Gelsi nella mattinata di domenica. Affetto da sordità, per tutta la vita aveva provato ad aiutare chi soffriva del suo stesso problema

In foto Cristiano Piccolo (Immagine tratta da Facebook)

Un'altra giovane vita spezzata troppo presto dalla malattia. Domenica 15 dicembre il cuore di Cristiano Piccolo ha smesso di battere a soli 44 anni, vinto da un cancro incurabile che gli era stato diagnosticato poco più di un anno fa.

Come riportato da "Il Gazzettino di Treviso" il decesso è avvenuto a Casa dei Gelsi dove il 44enne si trovava ricoverato nella speranza di poter curare la malattia. In provincia di Treviso era conosciuto da molte persone per la sua generosa attività di diffusione della lingua dei segni. Originario della provincia di Padova, Cristiano era sordo ma per tutta la vita ha voluto battersi perché tutte le persone come lui potessero avere una vita che fosse il più possibile normale. Sposato con Oriana aveva avuto due figli: Alessandro (17 anni) e Aurora (10 anni). Il lavoro l'aveva portato a farsi assumere come dipendente di Piave Servizi Spa. Pieno di voglia di vivere non si era mai demoralizzato nemmeno dopo aver scoperto la sua grave malattia. Negli anni scorsi si è sempre dato da fare per promuovere eventi ed iniziative a sostegno delle persone sorde. Cercava di non tirarsi mai indietro e di avere sempre un sorriso e una buona parole per le persone che incontrava. I funerali saranno celebrati mercoledì pomeriggio ad Ormelle.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Muore a 44 anni dopo una vita passata ad aiutare le persone sorde

TrevisoToday è in caricamento