rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Attualità Pieve di Soligo / Via Vittorio Veneto

Tumore al seno, diagnosi e cura: gli specialisti rispondono da Pieve di Soligo

L’iniziativa del Comune, con il Presidio Ospedaliero “Giovanni XXIII” di Monastier, andrà in scena martedì sera in piazza Vittorio Veneto

Anche se il Natale porta serenità e pace non bisogna mai abbassare la guardia e distogliere l'attenzione da quella che può essere una patologia che, se non presa in tempo, può risultare mortale. Il tumore al seno è infatti la neoplasia più frequente nel genere femminile. In Veneto si ammala una donna su otto e in Italia vengono diagnosticati ogni anno circa 55.000 nuovi casi di questi l’ 1% è nel sesso maschile. “Ad oggi, con i sistemi di diagnosi presenti e con le molteplici campagne di sensibilizzazione”, chiosa più di qualche esperto, “non dovrebbe più morire nessuna donna di tumore al seno”. Bisogna però arrivare in tempo, attraverso la diagnosi precoce che consente di individuare la neoplasia nella fase iniziale e potersi quindi curare, ma anche adottando dei corretti stili di vita attraverso la conoscenza del proprio corpo, un'alimentazione equilibrata e attività fisica.

In tal senso un gruppo di esperti, accompagnato da alcune donne coraggio che porteranno la propria testimonianza parlerà, rispondendo anche alle domande poste dal pubblico, alla popolazione di Pieve di Soligo durante la serata che si terrà martedì 14 dicembre alle 20.30 all’Auditorium Battistella Moccia di Piazza Vittorio Veneto a Pieve di Soligo. L'iniziativa “Conosci il tuo seno e gli strumenti per proteggerlo” è del comune di Pieve di Soligo con la collaborazione della Casa di Cura Presidio Ospedaliero “Giovanni XXIII” di Monastier centro di riferimento per la diagnosi e cura senologica.

Il convegno è ad ingresso libero ma è consigliabile prenotare su  www.bit.ly/pievecultura oppure telefonando al 0438 98 53 80. Dopo l’intervento di saluto del sindaco Stefano Soldan interverrà il dottor Roberto Busolin Primario di Chirurgia Senologica, il radiologo senologo dottor Bernardino Spaliviero, i chirurghi senologi dottor Pasquale Piazzolla e la dottoressa Monica Baldessin della Casa di Cura Presidio Ospedaliero  “Giovanni XXIII” di Monastier. Con loro anche Michela Bardi, di “Cafè Coraggio” e Ivonne Chiarin capitana delle “Trifoglio Rosa”: donne che hanno affrontato la malattia e ora sono diventate esempio di coraggio e determinazione.    

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tumore al seno, diagnosi e cura: gli specialisti rispondono da Pieve di Soligo

TrevisoToday è in caricamento