Alito da vino e difficoltà a parlare, 42enne ubriaco al volante: stangato

I carabinieri di Sacile hanno fermato lo scorso fine settimana un 42enne di Conegliano che si era messo al volante della sua Mini Cooper con un tasso alcolico di 2,69

Verso l'una di notte di sabato 9 novembre i carabinieri di Sacile sono intervenuti in Via San Giovanni del Tempio dove alcuni passanti avevano segnalato una Mini Cooper bianca che stava procedendo in strada zigzagando pericolosamente.

Al volante c'era un 42enne di Conegliano. Gli uomini dell'Arma l'hanno fermato e, chiedendogli patente e libretto si sono subito accorti del suo alito ad alto tasso alcolico. Fatto scendere dall'auto l'uomo ha mostrato scarso equilibrio e difficoltà di linguaggio nell'esprimersi con i carabinieri. Il risultato dell’etilometro ha tolto ogni dubbio: il 42enne trevigiano aveva un valore di alcol nel sangue pari a 2,69 g/l. Per lui è scattato subito il ritiro della patente di guida, e il sequestro amministrativo dell'automobile.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Diabete e festività: come scegliere i cibi senza rinunce

  • Gravissimo scontro tra uno scooter e un'auto: 24enne muore tra le braccia del fidanzato

  • Si schianta con l'auto poco distante da casa: morto un padre di famiglia

  • L'uscita domenicale in bici finisce in tragedia: morto un ciclista investito da un'auto

  • Legato in un bosco e picchiato per vendetta: nei guai anche un'influencer trevigiana

  • Incidente in motorino, Roberto Artuso muore dissanguato in Congo

Torna su
TrevisoToday è in caricamento