menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Controlli della polizia locale (Foto d'archivio)

Controlli della polizia locale (Foto d'archivio)

Ubriaco alle 9 di mattina si mette alla guida dell'auto: multa esemplare

La polizia locale di Spresiano ha fermato un camionista che stava guidando la sua Opel lungo la Pontebbana con un tasso alcolemico di 3,02. Patente sospesa, l'uomo sarà processato

Aveva un tasso alcolico di 6 volte superiore al limite consentito ma, nonostante questo, ha deciso comunque di mettersi al volante della sua auto rischiando di mettere in pericolo decine di altri automobilisti lungo la Pontebbana.

Come riportato da "Il Gazzettino di Treviso" il fatto è avvenuto nel Comune di Spresiano. Il caso ha voluto che una pattuglia della polizia locale, ferma in coda e con all'interno la vicecomandante Paola Pol e Francesco Marsico, si sia accorta che dietro di loro stava arrivando un'Opel Grandland X con alla guida un uomo piegato sopra il cruscotto. Per evitare che l'auto tamponasse la volante, i vigili hanno suonato ripetutamente il clacson riuscendo a far fermare il guidatore. Inevitabile a quel punto il controllo con gli agenti che hanno fatto accostare il mezzo sottoponendo l'autista all'alcoltest. L'alito dell'uomo, un camionista 56enne residente nella zona, lasciava intuire da subito che il guidatore avesse alzato il gomito prima di mettersi al volante ma l'esito dell'etilometro è stato a dir poco sconcertante. Il valore registrato era di 3,02. Sei volte oltre il limite consentito per legge. Al guidatore è stata sospesa subito la patente. Oltre a una multa da diverse migliaia di euro da pagare, il 56enne sarà processato per essersi messo al volante in uno stato molto vicino al coma etilico rischiando di provocare una strage lungo la Pontebbana.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Coniglietto intrappolato nel camino: salvato dai pompieri

  • Eventi

    La lotta alla Mafia di Falcone e Borsellino raccontata da Pietro Grasso

  • Attualità

    Premio “Giuseppe Mazzotti” Juniores: prorogata la scadenza del bando

Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento