rotate-mobile
Sabato, 13 Aprile 2024
Attualità

Ucraina, oltre 13mila rifugiati in Veneto: 2.544 sono nella Marca

Dalle prefetture gli ultimi aggiornamenti sull'emergenza Ucraina. 22mila tamponi fatti dall'inizio della guerra. Le donazioni sul conto corrente della Regione hanno superato quota 692mila euro

Continua ad aumentare il numero di profughi ucraini registrati dalle Prefetture dalle prefetture del Veneto. In base all'ultimo rilevamento di lunedì 11 aprile sono 13.543 i rifugiati arrivati in Veneto di cui 2.544 nella sola provincia di Treviso.

Il numero di tessere sanitarie Stp (stranieri temporaneamente presenti) rilasciate a livello regionale è di 12.446. Il numero di tamponi effettuati da inizio emergenza è invece pari a 22.325, i (+138) profughi che hanno ricevuto almeno un tampone sono 16.827 e il tasso di positività pari al 3,6%. Le persone sottoposte a tampone sono per il 35,8% minori di 14 anni, 51,1% tra 15 e 49 anni, 13,1% Over 50. Di questi 70,8% femmine e 29,2% maschi. Le vaccinazioni somministrate sono 4.269 (65,4% vaccino anti Covid) a 3.132 profughi. Le persone vaccinate sono per il 24,8% minori di 14 anni e per il 75,2% maggiori di 14 anni: 75,2%.  I profughi attualmente ospitati negli hub regionali di prima accoglienza sono 290 così suddivisi: 25 a Isola della Scala, 52 a Valdobbiadene, 80 a Noale, 31 ad Asiago e 102 a Monselice. La residua disponibilità è di 657 posti. Infine, per quanto riguarda l’offerta di alloggi, i veneti che hanno compilato il form per la disponibilità sono 5.431 per un’offerta complessiva di 12.652 posti letto. Le donazioni a sostegno dell’emergenza Ucraina versate sul conto corrente della Regione Veneto hanno superato quota 692mila euro con 3.075 offerte.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ucraina, oltre 13mila rifugiati in Veneto: 2.544 sono nella Marca

TrevisoToday è in caricamento