rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Attualità Vittorio Veneto

Guerra in Ucraina, Caritas di Vittorio Veneto: ecco come aiutare

Ecco tre possibili modalità di aiuto al popolo ucraino

La Caritas della diocesi di Vittorio Veneto incoraggia e supporta le parrocchie - che lo ritengono e sono nella condizione di poterlo fare - a mettere a disposizione eventuali canoniche non utilizzate per dare ospitalità ai rifugiati. Inoltre suggerisce queste tre possibili modalità di aiuto al popolo ucraino.

1 - ACCOGLIENZA NELLE CASE

Chi ha a disposizione una casa o un appartamento, o vuole condividere qualche stanza, può segnalare la propria disponibilità ai referenti foraniali di Caritas (vedi tabella allegata).

2 - RACCOLTA BENI DI PRIMA NECESSITÀ

Raccogliamo beni da consegnare attraverso i referenti della Comunità ucraina presente a Vittorio Veneto e Conegliano, e tramite i progetti di Caritas Italiana. Cerchiamo:

- medicinali: antibiotici, antidolorifici, calmanti, pomate per le ustioni, siringhe, garze, ecc.;

- detersivi e prodotti per l’igiene personale;

- pannolini, pannoloni, assorbenti;

- sacchi a pelo, coperte;

- viveri di pronto consumo (cibi pronti all’uso… spesso non c’è la possibilità di cucinare, quindi né pasta né riso).

I beni raccolti vanno consegnati presso i Centri di ascolto foraniali (vedi tabella allegata per luoghi e orari).

3 - DONAZIONE DI OFFERTE

Chi desidera può versare un’offerta sul conto corrente di Caritas Vittorio Veneto, specificando la causale come indicato (EMERGENZA UCRAINA). La maggior parte del ricavato sarà devoluta a Caritas Italiana per i progetti in atto; la restante parte sarà usata dal Caritas Vittorio Veneto per la gestione dell’emergenza.

CARITAS DIOCESANA VITTORIO VENETO

BANCA CREDITO COOPERATIVO DELLA MARCA

IT 45 K 07084 62190 000000320740

Causale (da specificare): EMERGENZA UCRAINA

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Guerra in Ucraina, Caritas di Vittorio Veneto: ecco come aiutare

TrevisoToday è in caricamento