rotate-mobile
Mercoledì, 24 Aprile 2024
Attualità Sant'Antonino / Piazzale dell'Ospedale

Ucraina, 900 tessere sanitarie provvisorie per i rifugiati nella Marca

Oltre 2mila tamponi fatti dall'Ulss 2, 24 i profughi positivi. Ricoverati in ospedale due uomini con patologie e una donna incinta. Bassa l'adesione al vaccino anti-Covid, oltre l'80% lo rifiuta

Non si ferma l'accoglienza dei profughi ucraini in provincia di Treviso: giovedì 17 marzo il direttore generale dell'Ulss 2, Francesco Benazzi, ha tenuto un nuovo aggiornamento della situazione.

«Ad oggi sono stati fatti 2.040 tamponi ai rifugiati arrivati nella Marca, di questi 24 sono risultati positivi al Covid. Tre i profughi al momento ricoverati in ospedale: si tratta di due uomini con gravi patologie e di una donna incinta. Il piano di accoglienza sta proseguendo su più fronti - aggiunge il direttore generale - Abbiamo fornito finora 900 tessere sanitarie provvisorie ai rifugiati ucraini e stiamo lavorando alla creazione di un opuscolo informativo, scritto in italiano e in ucraino, per aiutare i rifugiati a contattare i numeri utili in caso di necessità. Stiamo ancora valutando, infine, se aprire o meno un ambulatorio fisso di assistenza nell'area della Castellana dove molti volontari si sono offerti per dare una mano ai rifugiati».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ucraina, 900 tessere sanitarie provvisorie per i rifugiati nella Marca

TrevisoToday è in caricamento