rotate-mobile
Lunedì, 5 Dicembre 2022
Attualità Castelfranco Veneto / Via Francesco Maria Preti, 36

Inaugurato l'Ufficio di prossimità: «Giustizia più vicina ai cittadini»

Taglio del nastro, mercoledì 16 novembre, per il primo sportello di prossimità fortemente voluto da Regione Veneto. L'assessore Donazzan: «Servizio che tutelerà i cittadini più in difficoltà»

L'assessore regionale alla formazione, istruzione e lavoro Elena Donazzan e l’assessore alla programmazione, bilancio, demanio e patrimonio, enti locali e affari generali Francesco Calzavara hanno inaugurato in municipio a Castelfranco Veneto, mercoledì mattina, il primo Ufficio di prossimità voluto dalla Regione per creare una rete di sportelli che saranno attivati nell’ambito di un progetto promosso e coordinato per avvicinare la Giustizia ai cittadini residenti nella Marca.

Lo sportello

Istanze, ricorsi, rendiconti o altre richieste relative ad almeno 38mila procedimenti di volontaria giurisdizione (in particolare amministrazioni di sostegno, tutele e curatele) potranno essere ora presentate direttamente presso gli enti aderenti all’iniziativa, che metteranno a disposizione un’offerta integrata di servizi di informazione, orientamento e supporto all’utenza, oltre alla possibilità, grazie all’integrazione con gli applicativi del Processo Civile Telematico e a un intervento regionale per la digitalizzazione dei fascicoli pendenti, di depositare istanze e ricorsi da remoto e di ricevere presso l’Ufficio i provvedimenti del giudice tutelare. In sostanza, il nuovo sportello sarà un punto di accesso facilitato al sistema-giustizia in grado di offrire servizi omogenei in materia di volontaria giurisdizione, il settore della giurisdizione più vicino alle esigenze delle persone fragili. Il cittadino potrà infatti accedere ad un’offerta integrata di servizi di informazione, orientamento e consulenza e, grazie all’integrazione con gli applicativi del processo civile telematico, avrà la possibilità di depositare istanze e ricorsi da remoto, ricevendo i provvedimenti del Giudice Tutelare direttamente presso l’ente locale. L’iniziativa è stata resa possibile grazie ad un protocollo d’intesa della Regione Veneto, che ha accompagnato il Comune apripista nella formazione del personale dedicato e nell'allestimento della sede dell'Ufficio di prossimità.

I commenti

«Siamo orgogliosi di poter inaugurare un servizio che garantisce piena collaborazione tra tribunali ed enti locali - sottolinea l'assessore Donazzan -. Grazie a questo intervento regionale i cittadini dei Comuni aderenti, Castelfranco è il primo, non saranno più costretti a recarsi presso le Cancellerie degli Uffici giudiziari nei capoluoghi di provincia per accedere agli istituti di protezione giuridica rivolti alle fasce più fragili e vulnerabili della popolazione. La Regione ha curato, in particolare, la formazione degli operatori, personale delle amministrazioni comunali stesse che con orari precisi in sedi determinate, saranno a disposizione per sbrigare una serie di pratiche amministrative legate alla giustizia».

«Sono attualmente 31 i Comuni e le Unioni di Comuni che hanno manifestato interesse a partecipare al progetto e circa la metà di questi è pronta ad aprire al pubblico entro il primo trimestre del 2023 - conclude l’assessore Calzavara -. Si tratta di Comuni che stanno per completare tutte le tappe del percorso di supporto organizzativo, formazione, allestimento sedi e infrastrutturazione informatica messi a disposizione dalla Regione». 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inaugurato l'Ufficio di prossimità: «Giustizia più vicina ai cittadini»

TrevisoToday è in caricamento