Una rilevazione allarmante potrebbe scuotere il Vittoriese

Secondo i dati rilevati, Vittorio Veneto non è più una città sicura

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrevisoToday

I recenti fatti di cronaca hanno già turbato il sonno di molti cittadini vittoriesi ed ora arriva la conferma da parte del comando dei carabinieri di Vittorio Veneto: dopo 2 anni di flessione il mese di Ottobre ha visto un drastico aumento delle intrusioni nelle abitazioni e il mese di Novembre ha la stessa drammatica tendenza. Il presidente Mirko Piccin: “Chiudere l’anno in cui si sono visti sfilare per le vie di Vittorio i migliori corpi a difesa dello stato, con un aumento della criminalità è davvero un peccato. Mi chiedo se l’amministrazione comunale tiene rapporti costanti con i comandi di tutte le forze dell’ordine, perché se è così, è sicuramente a conoscenza dell’impennata della criminalità e dovrebbe comunicarlo ai cittadini. Per la loro sicurezza.” L’associazione R&T oltre ad una comunicazione sulle attenzioni da adottare che si sia in casa o meno - un nostro gruppo è al lavoro per redigere un elenco di buone pratiche - auspica che l’amministrazione si faccia carico problema e che possa coordinarsi con le forze dell’ordine per tornare a garantire ai suoi cittadini la sicurezza che meritano. ---- In attesa di indicazioni da parte degli organi competenti l’Associazione R&T invita i vittoriesi a prestare attenzione e di segnalare disagi o situazioni di potenziale pericolo alle forze dell'ordine. Rimane a disposizione il questionario in cui indicare le cose da sistemare a Vittorio veneto che si può trovare a questo indirizzo: https://bit.ly/dafareVV

Torna su
TrevisoToday è in caricamento