rotate-mobile
Attualità

Università del volontariato: al via il quinto anno accademico

Trentadue le matricole selezionate per il progetto formativo che prevede lo studio di materie come programmazione socio-sanitaria, impresa sociale e ricambio generazionale

E' partito nei giorni scorsi il quinto anno dell'università del volontariato di Treviso, percorso di alta formazione gratuito offerto da Volontarinsieme Treviso insieme all’Università Ca’ Foscari Venezia, e che ha già formato 120 corsisti e visto la partecipazione di oltre 1.500 persone alle lezioni specialistiche. 

 
La classe dell’anno 2018/2019 è formata da 32 corsisti, 31 di Treviso e 1 di Belluno (con cui è stata avviata una importante collaborazione) 22 donne e 10 uomini; 19  le persone già attive nel volontariato,  7 gli studenti universitari e 6 i cittadini aspiranti volontari. Una classe eterogenea, con corsisti che vanno dai 22 ai 77 anni. L’offerta formativa di questo nuovo anno accademico prevede a calendario i 4 moduli obbligatori per un totale di 32 ore. Tra gli elementi di novità nei moduli formativi, programmazione socio-sanitaria, benessere dei volontari, impresa sociale, responsabilità d’impresa, ricambio generazionale. Al percorso strutturato si affianca quello a libera frequenza, con la scelta di un piano di studi di interesse tra le oltre 200 ore di lezioni specialistiche proposte e aperte a tutta la cittadinanza. La classe è stata accolta dal  professor Giancarlo Corò, direttore del centro Selisi di Treviso e dal presidente di Volontarinsieme Treviso, Alberto Franceschini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Università del volontariato: al via il quinto anno accademico

TrevisoToday è in caricamento