Unpli Treviso vota all'unanimità: Giovanni Follador riconfermato presidente

L’elezione è avvenuta a seguito dell’annuale assemblea delle Pro Loco trevigiane che ha approvato sia il bilancio consultivo che preventivo

Giovanni Follador

Giovanni Follador riconfermato alla guida dell’esercito di volontari trevigiani marchiati Pro Loco. A deciderlo il nuovo consiglio di amministrazione eletto all’unanimità dalla consueta assemblea annuale ospitata venerdì sera, in tutta sicurezza, dai padiglioni della Fiera di Santa Lucia di Piave. “Un’assemblea importante e partecipata, che riconosce l’attività di Unpli Treviso e si presenta come un bel segnale di forza, unità, impegno e di voglia di andare avanti – afferma Giovanni Follador - Sono onorato di rappresentare ancora una volta tutti i volontari impegnati nel territorio e nella promozione, sarà un mandato ricco di stimoli che dovrà considerare inevitabilmente i fatti accaduti ma che guarda al futuro con la forza e la dedizione che solo le Pro Loco riescono ad avere”.

In platea circa 120 persone in rappresentanza di sessantadue Pro Loco, tra i temi toccati anche l’emergenza Covid-19 che ha travolto e arrestato il mondo del volontariato con forti ricadute su tutte le iniziative provinciali. Una sfida nella sfida per il mondo dell’associazionismo trevigiano, sostenuto però dal costante dialogo e sostegno delle autorità locali e della Regione Veneto, rappresentata per l’occasione dall’Assessore al Turismo Federico Caner. “I volontari delle Pro Loco sono una colonna portante dell’accoglienza del territorio veneto, non solo in termini enogastonomici - afferma l’assessore Federico Caner - ma sono un braccio operativo di gestione di progetti di promozione come la Via delle Prealpi, l’applicazione Veneto Outdoor ma anche nelle gestione e manutenzione dei sentieri regionali, servizi concreti per i turisti ma soprattutto per i cittadini veneti e italiani”.

Una platea che ha favorito consensi sia per il bilancio consultivo del 2019 sia per quello preventivo del 2020, ben diversi però gli obiettivi e i termini dell’anno in corso, giunto ad agosto con un forte decremento di attività per le note vicende. Consegnato nella serata anche una carica onorifica a Guerino Zamperoni per l’impegno dimostrato alla presidenza, per 24 anni, del Consorzio Asolano Montelliano e per la dedizione al volontariato che lo ha sempre visto impegnato nella valorizzazione del territorio. Premiate anche 5 Pro Loco con un riconoscimento che sottoline l’importanza del contributo profuso dalle stesse durante le rassegne coordinate da Unpli  Treviso; a ritirare il premio per la rassegna Primavera del Prosecco Superiore la Pro Loco di San Pietro di Feletto, per la rassegna Fiori d’Inverno il premio è andato ai volontari di Mogliano Veneto, per Germogli di Primavera a Morgano, per Delizie d’Autunno a Cordignano e per la rassegna Malanotte d’Estate alla Pro Loco di San Polo di Piave. 

Componenti del nuovo consiglio di amministrazione: Giuseppe Aliprandi, Fabio Baccin, Aldo Buosi, Denis Coppe, Giovanni Follador, Mario Frassetto, Rino Furlan, Massimo Lunardi, Ilenia Nardi, Adelina Pizzo, Erica Santorin, Cristian Sbroggio, Bruno Silvestrin.
Presidenti dei Consorzi e consiglieri di diritto: Federico Gasparini (Consorzio Centro Marca), Roberta Garbuio (Consorzio La Castellana), Isidoro Rebuli (Consorzio Valdobbiadenese), Matteo Rossetto (Consorzio Opitergino Mottense), Mara Tavian (Consorzio Prealpi), Beatrice Bonsembiante (Consorzio Asolano Montelliano), Valentina Canal (Consorzio Pedemontana del Grappa), Graziano Dall’Acqua (Consorzio Piave Montello), Roberto Franceschet (Consorzio Quartier del Piave), Giordano Francescon (Consorzio Area Coneglianese).
Collegio revisori dei Conti: Renzo Battistella, Tiziano Carniel, Giles Marconato.
Collegio Probiviri: Alessandro Bortoluzzi, Barbara Piai, Flavio Plos.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Neve e vento forte, scatta l'allerta meteo in Veneto

  • Natale e Capodanno: trovato il modo per festeggiare

  • Covid, nuova ordinanza di Zaia: «Riapriamo i negozi di medie e grandi dimensioni al sabato»

  • Una settimana di agonia dopo il malore, morto Remo Sernagiotto

  • Festa in casa con 42 persone, vicini chiamano i carabinieri

  • Festa nel locale con 120 persone: blitz di polizia, polizia locale e carabinieri

Torna su
TrevisoToday è in caricamento