rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Attualità

Covid, Zaia: «Stiamo provando a comprarci i vaccini in autonomia»

Martedì 2 febbraio il nuovo punto stampa del Governatore insieme al dottor Flor e all'assessore Lanzarin. «Veneto dovrebbe restare zona gialla anche la prossima settimana»

«Molto probabilmente la prossima settimana saremo ancora in zona gialla, venerdì avremo il nuovo verdetto ma i dati sono incoraggianti». Inizia con queste parole il punto stampa di martedì 2 febbraio tenuto dal Governatore Luca Zaia insieme al direttore Luciano Flor e all'assessore Lanzarin.

«Sul fronte vaccinazioni stiamo continuando ad andare avanti - prosegue Zaia - Stiamo facendo il possibile per recuperare il numero più alto possibile di dosi. Nessuna legge ci vieta di comprare farmaci autorizzati da Ema e Aifa. Il vero tema è quello di non creare un danno erariale visto che il Governo sta già procedendo con le forniture. E' un percorso ad ostacoli, secondo noi comprarli è un elemento prudenziale - ha precisato Zaia - Pfizer sembrerebbe in grado di darci forniture più cospicue nelle prossime settimane e mi piacerebbe riuscire a coinvolgere nelle vaccinazioni anche le aziende venete se arriveranno le dosi. Dall'estero, a livello internazionale, qualcosa sembra iniziare a muoversi. Non penso sia un reato andarsi a comprare i vaccini in autonomia, il difficile è trovarli. Ad oggi non c'è un'opportunità concreta di acquisto e non ho un indirizzo dove poter andare a prendere i vaccini - ha detto il Governatore -. Penso sia legittimo che le imprese vogliano avere i propri dipendenti vaccinati. Ieri e oggi il sistema trasporti per il rientro a scuola ha funzionato - ha concluso Zaia - Bisogna ringraziare anche i ragazzi che stanno rispettando tutte le regole con grande senso di responsabilità. In queste ore sta circolando l'ipotesi di riaprire le piste da sci in base al colore della regione. Staremo a vedere se sarà confermata» ha concluso il Governatore. Il dottor Flor ha poi continuato: «L'andamento della pandemia in Veneto è stabile in discesa dal 1º gennaio. I ricoverati Covid in Rianimazione sono dimezzati ma non sono spariti. Stiamo pensando di riprendere nei prossimi giorni i ricoveri di area medica e chirurgica (non oncologica) interrotti a causa del Covid. Nei prossimi giorni, dunque, potremo riaprire anche gli interventi che prevedono un ricovero in rianimazione. I malati oncologici e i trapiantati nei nostri ospedali verranno inseriti il prima possibile nel piano vaccinale. I malati oncologici sono 20mila in Veneto, deciderà la Regione quando iniziare le vaccinazioni per loro, non i singoli ospedali come lo Iov».

Il bollettino di Azienda Zero

Nelle ultime 24 ore sono stati trovati 621 nuovi positivi eseguendo 39.304 test a tampone. L'incidenza giornaliera è dell'1,58%. Sono 76 invece i nuovi decessi registrati martedì 2 febbraio, un dato legato anche al fine settimana. 2128 i ricoverati negli ospedali di cui 222 interapia intensiva (-25 rispetto a ieri).

Il video della diretta

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, Zaia: «Stiamo provando a comprarci i vaccini in autonomia»

TrevisoToday è in caricamento