menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Una spettacolare esibizione tra quelle previste a Vascon

Una spettacolare esibizione tra quelle previste a Vascon

"Co i piè descalsi" a Vascon, varato il programma della XXIIª edizione

La manifestazione degli artisti di di strada si terrà dal 12 al 16 settembre. Più di 20 compagnie da tutto il mondo, oltre 70 esibizioni in due giorni. Artisti dall’Australia, Germania, Francia, Spagna, Argentina, Israele, Giappone e Finlandia

Co i piè descalsi è artigianato, socialità, laboratori, cultura, mostre e soprattutto spettacoli, talmente tanti e diversi che inondano le piazzette, la strada, i giardini, un semplice campo… ogni luogo che quotidianamente non riuscirebbe a trasmettere la stessa emozione. E così ogni anno riusciamo a metterci del nostro, a migliorare le piccole cose e a cercare una ulteriore sfida per rendere sempre più surreale l’atmosfera che si crea in questi giorni di festa. Una festa legata alle proprie tradizioni, ma fatta di ricerca della qualità in ogni settore, ospitalità, cortesia, rapporto amichevole con gli artisti ed il proprio pubblico. Sempre diversa, per idee, soluzioni scelte artistiche innovative e al passo con le ultime tendenze, senza dimenticare le straordinarie opere dei nostri artigiani e valorizzando al meglio le proposte enogastronomiche del territorio. L’ingresso sarà anche quest’anno gratuito!!!

La ventiduesima edizione sarà dunque ancor più ricca, grazie al grande impegno e alla grande fantasia e passione del Gruppo 86 convinto che l’arte di strada sia veicolo di turismo, di apertura alle culture del mondo e di un rapporto diretto e autentico con le persone. Si inizia dunque giovedi 12 con l’apertura del tradizionale stand gastronomico che proporrà come specialità la tagliata abbinata ad una birra artigianale mentre sotto il campanile, sull’ormai noto palco in piazzetta dove regna la Frasca si esibirà Barbara Belloni e la sua band in un concerto-tributo a Bob Dylan. Venerdi 13 toccherà invece a Max Lazzarin, portarci nella lontana New Orleans con le sue sonorità blues originali, sempre in frasca, mentre presso lo stand sarà il Baccalà a farla da padrone. Il clou come ormai tutti sanno è il weekend: sabato 14 dalle ore 15.00 e tutta domenica a partire dalle 10.00 Vascon si trasformerà in un animato e colorato teatro a cielo aperto dove si potranno incontrare acrobati, giocolieri, musicisti, clown, maghi e molti personaggi misteriosi ma accumunati tutti da un'unica passione… l’arte di strada. Più di 20 compagnie da tutto il mondo anche in questa edizione, oltre 70 esibizioni in 2 giorni. Artisti dall’Australia, Germania, Francia, Spagna, Argentina, Israele, Giappone e Finlandia. Ricca anche la rappresentanza italiana soprattutto sul fronte musicale.

21 Wise Fools 2-2

Diversi spazi saranno dedicati ai bambini con l’installazione del LUDOBUS dello Spazio Verdeblù, pensato e organizzato appositamente per allestire uno spazio di gioco che trasforma e cambia completamente l’aspetto dei luoghi abituali, rendendoli allegri, giocosi, movimentati. La POMPIEROPOLI in collaborazione con i vigili del fuoco di Treviso e una LIBRERIA VIAGGIANTE.

Il progetto "PAROLE IN MOVIMENTO" parte dalla volontà di convertire un tipico autobus inglese in uno spazio adatto all’esposizione di libri. Questo per sostenere l’attività commerciale di una libreria indipendente impegnata nella promozione della lettura sul territorio. A far da contorno e a rendere ancor più l’atmosfera magica, curiosa e preziosa, le numerose esposizioni degli artigiani e le prelibatezze gastronomiche servite nelle frasche e dai truck food con le loro proposte di cibo da strada. Il festival si chiuderà poi Lunedi 16 con il meglio del beat italiano dei ruggenti anni ’60 delle Onde Beat. Tutti gli aggiornamenti, il programma e le informazioni necessarie le troverete sul sito www.gr86.it/descalsi e sulla pagina facebook “Co i piè descalsi”. Il Gruppo 86 vi aspetta numerosi a Vascon per continuare a far festa, fare festival, fare cultura promuovere l’arte lo spettacolo, la musica, per combattere contro tutto ciò che cerca di schiacciare la nostra umanità, per affermare il diritto ad essere felici.

LOCANDINA 2019-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Casa

Ammoniaca vs Candeggina: chi uccide meglio i germi?

Attualità

Roncade: messo in vendita il centro commerciale Arsenale

Attualità

Covid alle superiori: «Metà dei contagi non è avvenuta a scuola»

Attualità

Scuola elementare "Ancillotto": «In isolamento tutte le classi»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento