rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Attualità Fonte

Vax Day a Fonte: in Municipio si presentano ben 300 persone

Soddisfatto il Dg dell'Ulss 2 Benazzi: «E' stato bello vedere una coppia di genitori portare a vaccinare i propri figli per paura che possano contagiare i nonni»

L’Ulss 2 Marca trevigiana, in collaborazione con i Comuni di Fonte e Refrontolo, organizza due nuove giornate vaccinali con l’unità mobile vaccinale (camper). Il servizio è iniziato oggi al Municipio del Comune di Fonte e sarà replicato al Municipio di Refrontolo sabato 27 novembre dalle 9 alle 12.30 così da accogliere i residenti anche Comuni limitrofi che vorranno sottoporsi alla vaccinazione. L’offerta vaccinale è per tutte le persone che hanno più di 12 anni e che vogliano fare sia prime che seconde dosi del ciclo di base. Inoltre possono essere vaccinate le persone che hanno più di 60 anni o che fanno parte della categoria dei fragili e che vogliono fare la terza dose booster purché siano trascorsi 6 mesi dalla seconda dose. La dose booster ha difatti lo scopo di mantenere la protezione contro la malattia rinforzando nuovamente il livello di anticorpi nel sangue a distanza di almeno sei mesi dalla seconda dose. Over 60 e categorie a rischio potranno anche richiedere la somministrazione della vaccinazione antinfluenzale. 

“Ringrazio il sindaco di Fonte, Luigino Ceccato, e il indaco di Refrontolo, Mauro Canal, per averci messo a disposizione gli spazi per l’effettuazione delle vaccinazioni - sottolinea il direttore generale dell'Ulss 2, Francesco Benazzi - Invito tutti coloro che non hanno avviato o completato il ciclo vaccinale a venirci a trovare anche solo per chiedere informazioni. Grazie ai Vax day territoriali portiamo la vaccinazione anche nei comuni più piccoli, dando così la possibilità, agli anziani in particolare, di effettuare la vaccinazione vicino a casa”. 

Nel dettaglio, oggi a Fonte si sono presentate 300 persone, di cui 30 per prime dosi e il resto per terze dosi o vaccino anti influenzale. Sul posto 4 medici, oltre a Benazzi, che sono stati ringraziati apertamente dal sindaco per il servizio prestato alla comunità. Da segnalare, in particolare, una coppia di genitori che ha portato a vaccinare i propri figli per paura che possano contagiare i nonni. "Ci auguriamo la medesima affluenza di oggi il prossimo 17 novembre a Refrontolo. Al momento, comunque, non vedo rischio di Zona Gialla per la Marca, anche se un terzo dei nuovi contagi ha meno di 19 anni e l'incidenza è ancora altissima visto che si registrano 200 casi ogni 100mila abitanti, soprattutto nei Distretti di Treviso Nord e Asolo. I ricoveri sono invece in calo (-3) e sono 74 in tutta la provincia, mentre le terapie intensive rimangono stabili".

"In ogni caso, il vaccino tiene botta, ma la gente continua ad usare poche precauzioni. I dati sono comunque confortanti visto che il tasso di occupazione delle Terapie intensive è del 3%, mentre del 5% in area non critica. Inoltre, a giorni apriremo all'ospedale di comunità di Pederobba 30 posti letto per pazienti non Covid a causa dei numerosi ricoveri per influenza che stanno intasando gli ospedali del territorio. Infine, in merito alla terza dose di vaccino, solo ieri abbiamo avuto 7.300 prenotati tra gli over 40, con una media stabile di 7-8mila al giorno" conclude Benazzi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vax Day a Fonte: in Municipio si presentano ben 300 persone

TrevisoToday è in caricamento