menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il municipio di Vedelago

Il municipio di Vedelago

Nuove antenne telefoniche a Vedelago: l’amministrazione fa chiarezza

Il Comune ha autorizzato nel rispetto della legge che non pone vincolo alcun in quanto si tratta di opere di urbanizzazione primaria e di pubblica utilità

In merito alla preoccupazione sollevata da alcuni cittadini vedelaghesi rispetto all’installazione di un’antenna di telefonia mobile nella frazione di Casacorba, si precisa che l’amministrazione comunale si è presa la responsabilità di autorizzare l’installazione di questa e di altre tre nuove antenne allo scopo principale di estendere e garantire una maggiore copertura sul territorio. Una decisione volta, inoltre, ad evitare che la questione fosse lasciata al libero arbitrio del gestore telefonico che, come prevede la normativa, si sarebbe sicuramente rivolto ai privati per procedere con l’installazione. Va detto infatti che la normativa vigente permette che queste infrastrutture possano essere installate ovunque nel territorio, perché considerate opere di urbanizzazione primaria e di pubblica utilità. Il Comune di Vedelago, pertanto, qualora non avesse acconsentito all’installazione dell’antenna nel luogo individuato utile dal gestore telefonico, si sarebbe comunque trovato nella condizione di ospitare l’antenna in un’area privata a pochi metri da quella pubblica richiesta.

Inoltre, con delibera del 25 giugno del 2014 denominata “Linee guida per la localizzazione degli impianti di telefonica mobile”, la giunta comunale sottolinea come ivincoli stabiliti con il “Regolamento comunale per la localizzazione degli impianti di telefonia mobile” approvato in Consiglio comunale nel 2002 - che introducevano una fascia di rispetto di almeno 150 metri dai siti sensibili quali asili nido e scuole materne scuole di ogni grado e tipo, ospedali e case di cura, case di riposo per anziani, centri di Accoglienza per persone disabili, centri sportivi e di aggregazione e di 200 metri in prossimità di EDIFICI vincolari – siano superati dalle sentenze del consiglio di Stato del 5 marzo 2013 e da modifiche normative che hanno precluso al Comune la possibilità di individuare fasce di rispetto. Di fatto, quindi, non esistono più aree sensibili e precluse all’istallazione di antenne telefoniche nel territorio comunale.

Si precisa inoltre che l’installazione da parte del gestore presso la palestra delle scuole di Casacorba fa parte di un pacchetto di 4 installazioni che comprende anche un’antenna a Fossalunga nell’area degli impianti sportivi, a Vedelago vicino ai parcheggi comunali di via del Lavoro e a Barcon nella torre piezometrica per la quale si è in attesa del parere di Ats. In tutti i casi l’amministrazione comunale ha ritenuto di acconsentire l’installazione - previe le autorizzazioni necessarie da parte degli altri enti - consapevole che, nel caso legittimo in cui il gestore si fosse rivolto al privato, il Comune non avrebbe avuto alcuno strumento per impedire l’installazione delle antenne anche a pochi metri dall’area pubblica prioritariamente prescelta. Nel Comune di Vedelago, inoltre, sono già presenti 9 antenne, alcune delle quali installate proprio in aree private.

Si sottolinea infine che tutte le procedure autorizzative sono avvenute nel rispetto della legge (la documentazione del Comune e il parere autorizzativo dell’Arpav è disponibile nel sito del Comune) e che queste nuove antenne, come quelle già esistenti, vengono sottoposte a controlli periodici da parte dell’Arpav per verificare le emissioni di onde elettromagnetiche. Finora non si sono mai registrati sforamenti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Casa

Ammoniaca vs Candeggina: chi uccide meglio i germi?

Attualità

Roncade: messo in vendita il centro commerciale Arsenale

Attualità

Covid alle superiori: «Metà dei contagi non è avvenuta a scuola»

Attualità

Asolo, malore sul lavoro: dipendente comunale muore a 44 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Meteo

    Caldo anomalo nella Marca: «Da sabato temperature in calo»

  • Aziende

    «Positiva la scelta di istituire un ministero per la disabilità»

Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento