rotate-mobile
Giovedì, 9 Febbraio 2023
Attualità Vedelago

Vedelago, dal Pnrr 2 milioni per l'adeguamento sismico della scuola media

Il bilancio della Giunta di Vedelago è stato presentato dalla sindaca Cristina Andretta. Il vicesindaco Marco Perin: «Abbiamo presentato più di 20 progetti per accedere e ottenuto complessivamente quasi 10milioni di euro di finanziamenti»

Si sta per concludere un altro anno amministrativo per la giunta guidata da Cristina Andretta. Un anno impegnativo, che ha visto da un lato allentarsi le misure restrittive connesse con la pandemia e dall’altro l’emergere di nuove criticità, connesse, purtroppo, con il conflitto bellico in corso in Ucraina, che ha comportato l’arrivo di cittadini in cerca di rifugio nel nostro territorio ma anche il generale aumento dei costi dell’energia che sta avendo ripercussioni anche nella gestione economico-finanziaria dell’ente comunale. Di seguito, i punti salienti delle azioni portate avanti nel corso del 2022 e alcuni spunti e progetti che l’amministrazione intende portare avanti nei prossimi mesi che sono anche gli ultimi prima delle prossime elezioni comunali.

Commenta il sindaco, Cristina Andretta: «Questa conferenza stampa ha un certo peso perché traccia le linee di ciò che abbiamo fatto ma soprattutto termina un 2022 che è stato un anno diverso dagli altri e dà inizio ad un 2023 che è un anno di cambiamento. Spero che tutto quello che abbiamo ideato e progettato possa essere realizzato e per farlo serve determinazione, visione costanza e tanto lavoro. Spero di vedere ancora qualche finanziamento prima di chiudere questo mandato per non lasciare nulla di incompleto e spero nella continuità perché questa squadra non ha mai perso di vista gli obiettivi e li ha sempre perseguiti mettendoli davanti a tutto per il bene comune. Ci siamo messi in gioco in una sfida continua, mettendo a punto continui piani B percorrendo una strada ricca di ostacoli ma, come dice Vasco ad ogni semaforo rosso della vita c’è sempre la possibilità di ricominciare e non dobbiamo mai credere al contrario! Così nella vita, così al lavoro così in famiglia così in amministrazione».

Prosegue il vicesindaco, Marco Perin: «Nel mondo del lavoro serve la flessibilità nel senso che l’imprenditore si deve adeguare in base ai tempi e a volte anche cambiare un po’ quella che è la sua linea di pensiero. La flessibilità serve oggi anche nella politica; non sempre siamo riusciti a realizzare quelle opere che magari avevano una certa priorità ma abbiamo lavorato per ottenere i finanziamenti necessari predisponendo i progetti e partecipando ai bandi. Abbiamo presentato più di 20 progetti per accedere e ottenuto complessivamente quasi 10milioni di euro di finanziamenti PNRR, l’ultimo proprio qualche giorno fa di circa 2 milioni di euro per completare il terzo stralcio del miglioramento sismico della scuola secondaria di primo grado. Siamo in attesa di un altro importante finanziamento: quello per la palestra del nuovo plesso sud per circa 3.500.000 euro mentre l’altro grande progetto importante per il quale siamo ormai in dirittura d’arrivo è il piano ambientale: è stato presentato l’accordo di programma che al momento è al vaglio dei nostri uffici e sarà oggetto di confronto in maggioranza e sarà poi presentato alla cittadinanza in un incontro pubblico perché è un progetto che ha una ricaduta sia in termini economici per un valore circa 7 milioni di euro sia per la risoluzione di un annoso problema viabilistico in questo il progetto creerebbe anche i presupposti per la futura circonvallazione est-ovest».

«Gestire il bilancio in tempi come questi non è affatto semplice se si pensa che il costo energetico è lievitato a dismisura – commenta l’assessore Giorgio Marin -. Ad oggi siamo ad oltre il doppio delle spese per il pagamento delle utenze degli spazi pubblici dell’ente comunale tanto che questo comportato lo spostamento dall’avanzo di bilancio di 550.000 € proprio a copertura parziale dei costi per l’energia ed il riscaldamento. Togliere una cifra del genere al bilancio comunale significa ovviamente eliminare finanziamenti o coperture ad altri servizi, a qualche opera pubblica: sono scelte difficili, sia dal punto di vista etico che economico. Questo per quanto riguarda il pubblico. Per quanto riguarda il privato, abbiamo tentato, per quanto possibile di riproporre il Castellana Fund, ora Castellana For Power il protocollo d’intesa per sostenere il credito alle imprese locali, Abbiamo stanziato 18mila euro che, grazie al moltiplicatore di 14, aumenta l’importo di cui è possibile ottenere finanziamenti a tassi agevolati».

Aggiunge l’assessore Roberto Nicoletti: «Ricordo che per quanto riguarda la sicurezza, è stato organizzato il servizio serale allungato fino alle 21.00 una sera a settimana, in via straordinaria, grazie alla disponibilità di alcuni agenti che si sono resi disponibili a lavorare in orario straordinario. L’idea è quella di riuscire a stabilizzare il servizio nel prossimo anno con un numero di 50 servizi serali con orario invernale fino alle 21:00 e orario estivo fino alle 22:00 e 20 servizi festivi (il tutto finanziato dai proventi del Codice della strada articolo 208). Infine, ricordo che è in corso il reclutamento di tre agenti di Polizia locale da assegnare all’Unione Comuni della Marca Occidentale».

«Tra gli obiettivi del prossimo futuro – aggiunge l’assessore Fabio Ceccato – c’è quello di affidare la gestione delle palestre comunali per le attività extracurriculari pomeridiane delle scuole per cui la società affidataria gestirà gli orari delle palestre anche il servizio di custodia e pulizia. Verrà inoltre riproposto per il terzo anno il progetto “Ci sto? Affare fatica!” gestito dalla cooperativa Kirikù con l’obiettivo di organizzare 7 gruppi di ragazzi e completare alcuni lavori iniziati la scorsa estate così come la manifestazione Alto Sile By bike promossa dai 5 Comuni dell’Alto Sile».

Continua l’assessore Denise Braccio: «A breve partirà sia la tradizionale stagione teatrale al Teatro Sanson ma anche la rassegna dei burattini allo scopo di valorizzare anche le realtà parrocchiali e associative delle varie frazioni. Sarà anche riproposta la rassegna Vedelago d’Autore che tantissimo successo ha avuto la scorsa estate con partecipanti anche da fuori Regione e serate sempre soul out. Rinnoviamo ancora ‘attenzione ai bambini alle famiglie con la seconda edizione di Bimbi al Parco in programma a maggio e, sempre a maggio, con l’evento Coccole in biblioteca organizzato in collaborazione del Centro di Formazione Professionale Regione Veneto Lepido Rocco di Castelfranco Veneto i cui studenti mettono a disposizione di mamme e dipendenti le proprie capacità di acconciatura e make up in occasione della Festa della mamma».

Conclude il presidente del Consiglio comunale, Daniele Soligo: «Ricordo che tra i tanti progetti realizzati nell’ultimo anno, siamo arrivati finalmente all’approvazione del Piano Per L’eliminazione Delle Barriere Architettoniche (Peba) che vedrà realizzate in ordine di priorità diverse opere che renderanno Vedelago e i suoi spazi più inclusivi ed accessibili. Si parte con l’adeguamento della biblioteca e della scuola secondaria di primo grado».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vedelago, dal Pnrr 2 milioni per l'adeguamento sismico della scuola media

TrevisoToday è in caricamento